NOVITA' MOTOCICLISMO

BMW R 1800 GS : che bel sogno

L’idea dello specialista di trasformazioni britannico Nippy Normans è intrigante: usare lo stesso propulsore della R 18 per una super crossover basata sul modello di maggiore successo della Casa bavarese, la R 1250 GS. Già pronto anche il nome: R 1800 GS

BMW R 1800 GS : che bel sogno
Super GS?
Tranquilli, questo non è niente più di un giochino. Ma è un giochino divertente, la proposta dello specialista di trasformazioni britannico Nippy Normans per una diversa interpretazione del motore montato sulla BMW R 18 (cliccate qui per la nostra prova).
L’idea è intrigante: usare lo stesso propulsore per una super tourer basata sul modello di maggiore successo della Casa bavarese, la R 1250 GS. Normans ha già pensato anche al nome: R 1800 GS, quella che è la soluzione più logica.
Per questa applicazione il bicilindrico boxer di 1802 cm³ raffreddato ad aria dovrebbe venire rivisto rinunciando a qualcosa della sua coppia vigorosissima in cambio di qualche cavallo in più: Normans pensa che non sia difficile raggiungere i 140 cavalli pur conservando un tiro che parte già da soli 2000 giri/minuto. A preoccupare è piuttosto il peso perché il motore della R 18 non è una piuma e non è irrealistico ipotizzare di raggiungere il tetto dei 280 kg.
Su una idea del genere è ovvio riproporre il telaio a traliccio dell’attuale R 1250 GS, così come le sospensioni Telelever e Paralever che per il marchio dell’elica sono una bandiera; e naturalmente tutta la tecnologia che viene già impiegata per le altre R/GS, dai fari a LED adattivi a manopole e sedile riscaldati, e tutto il resto.
Due le versioni ipotizzate da Nippy Normans: una sportiva con ruote in lega e l’altra più indirizzata verso il fuoristrada, vocazione che in questi bozzetti viene sottolineata dalla colorazione mimetica; irrinunciabili, in progetti un po’ fantasiosi, lo scarico Akrapovic in titanio, così come una serie di protezioni, tubi paracolpi ed elementi di carrozzeria a riparo dal vento della Wunderlich, specializzata in accessori per le maxi BMW. E magari anche un bel set di valigie.
Una moto del genere è affascinante ma rischia di costare molto cara, si ipotizza qualcosa dell’ordine di 30.000 sterline, oltre 33.000 euro. Però perché preoccuparsi? Non ci sono indizi che portino a pensare che BMW abbia in cantiere un progetto del genere. E sognare non costa niente.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    03 Aprile 2021
    Sul web fanno la loro comparsa alcuni nuovi render riguardanti il CE-04 di BMW, scooter a batterie di cui si parla già da tempo. Le immagini ci mostrano un modello non dissimile dal prototipo presentato nel 2017, ma già munito di tutti gli elementi necessari all’omologazione…
  • News
    03 Aprile 2021
    Dal 2 aprile in esclusiva su Nexo+ il racconto del legame tra un padre e un figlio, Franco e Andrea Antonello, in un road movie delicato e profondo sull'autismo e sul coraggio di chi sceglie di non arrendersi mai
  • News
    30 Marzo 2021
    BMW ha di recente depositato un brevetto che riguarda una tuta dotata di elettrostimolatori in grado di "preparare" il pilota all'intervento dei sistemi automatici di aiuto alla guida che potrebbero essere installati sulle moto di prossima generazione