NOVITA' MOTOCICLISMO

BMW R 18 Spirit of Passion, ricordando gli anni 50

La “Spirit of Passion” è realizzata da Kingston Custom, il marchio del designer Dirk Oehlerking, famoso per le sue interpretazioni estreme. Questa, in particolare, stupisce per le sue linee ispirate alle antiche carenature a campana usate nelle corse degli anni Cinquanta

BMW R 18 Spirit of Passion, ricordando gli anni 50
Special di classe
Questa è una BMW che decisamente non passa inosservata. Difficilmente la incontrerete per strada ma è un esemplare più che significativo, il terzo lavoro su base R 18 (cliccate qui per la prova della maxi custom tedesca) della serie “SoulFuel”. La Casa di Monaco ha pensato la sua moto in modo da stimolare la customizzazione ed ha avviato una collaborazione con diversi specialisti del settore per la realizzazione di una serie di special da sogno. Ricorderete la R 18 “Blechmann” creata da Bernhard Naumann e la R 18 “Dragster” di Roland Sands, mostrate qualche tempo fa; ora è la volta di questa “Spirit of Passion” realizzata da Kingston Custom, il marchio del designer Dirk Oehlerking, specialista famoso per le sue interpretazioni estreme. Questa, in particolare, stupisce non soltanto per le sue linee incredibili che fanno riferimento alle antiche carenature a campana usate nelle corse degli anni Cinquanta, ma per il fatto che nonostante l’apparenza è stata modificata pochissimo. Non ci credete?



«La BMW R 18 è così perfetta che ho lasciato la tecnologia così com'è. Il telaio è originale al 100% ed è così sofisticato che niente dovrebbe essere cambiato» ha dichiarato Oehlerking.
A ben guardare la trasformazione è quasi tutta nell’originalissima carenatura che nasconde la ruota anteriore: la carrozzeria è rifinita a mano, sono diversi il manubrio, il parafango e lo scarico, mentre la sella viene dal catalogo di accessori universali; ci sono indicatori di direzione Kellermann e il faro anteriore a LED è integrato nella carenatura ma motore, sospensioni, ruote, il serbatoio e lo stesso telaio sono quelli originali. Davvero un gran bel lavoro!
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    07 Settembre 2021
    All’IAA Mobility di Monaco debuttano due concept di due ruote elettriche, una s-pedelec e una moto, pensate per la mobilità urbana e accomunate dal nome Amby, acronimo di “Adaptive Mobility”. Hanno tre modalità di viaggio con velocità limitata a 25, 45 o 60 km/h selezionabili anche in automatico. Design futuristico e componenti in materiali riciclati
  • Scooter
    02 Settembre 2021
    C’è uno studio molto elaborato dietro alle forme sbarazzine di questo prototipo, svelato da BMW Motorrad ad una settimana dalla IAA Mobility 2021, il primo salone dell’automobile di Monaco di Baviera. Il veicolo si chiama Concept CE 02 e propone una nuova interpretazione della mobilità urbana su due ruote.
  • News
    24 Agosto 2021
    BMW R nineT Scrambler 2021 - Abbiamo provato la scrambler bavarese, rivista nel motore e soprattutto nella dotazione di serie. Si tratta del modello più "stiloso" della famiglia, perfetta espressione del concetto stesso che ha portato alla nascita della naked "classica" R nineT nelll'ormai lontano 2013. Ecco come va