NOVITA' MOTOCICLISMO

BMW: l'Active Cruise Control sorveglia la distanza di sicurezza

Sviluppato in collaborazione con Bosch, il nuovo Active Cruise Control (ACC) di BMW controlla e cambia la velocità di crociera in base alla distanza da tenere rispetto al veicolo che precede

BMW: l'Active Cruise Control sorveglia la distanza di sicurezza
Active Cruise Control (ACC)
Già disponibile per le automobili, il sistema per il controllo automatico della velocità “calibrato” in base alla distanza dal veicolo che precede arriverà a breve anche sulle due ruote.
Firmato BMW, l'Active Cruise Control (ACC) promette, a fronte di un’esperienza di guida più rilassante, anche una maggiore sicurezza per il pilota.
Il sistema è stato sviluppato in collaborazione con  Bosch, da tempo partner di BMW, ed è in grado di regolare automaticamente la velocità impostata dal pilota se la distanza dal veicolo che precede si riduce. Tale distanza può essere decisa dal motociclista attraverso lo stesso pulsante con cui si imposta la velocità di crociera. Due le possibilità di controllo selezionabili: comfortable o dynamic che variano il comportamento in accelerazione e decelerazione. Ovviamente, il controllo della distanza può anche essere disattivato e il sistema Dynamic Cruise Control (DCC) utilizzato “normalmente”, cioè impostando solo la velocità di crociera. Non solo: l’ACC può anche abbassare in automatico la velocità in curva e, nel caso di un angolo di piega che dovesse superare una certa soglia, limitare le dinamiche di frenata e accelerazione. In ogni caso, specificano da BMW, l’ACC sarà un sistema di assistenza alla guida che lascia ampia autonomia al pilota, consentendogli di intervenire in ogni momento durante la guida. Il sistema inoltre è in grado di "valutare" solo la posizione dei veicoli in movimento e non quella dei mezzi fermi, per esempio al semaforo. 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    08 Agosto 2020
    Da agosto fino al fine novembre, i bmwisti desiderosi di mettersi alla prova in sella all’amata GS potranno iscriversi e prendere parte agli esclusivi corsi della BMW Motorrad GS experience. Oltre alla scuola vera e propria, in programma anche deiride strutturati gestiti dagli esperti istruttori BMW
  • News
    04 Agosto 2020
    Dopo l'esperienza, non certo entusiasmante, del C1, BMW sembrerebbe volerci riprovare proponendo un tetto smontabile per la sua gamma scooter. Secondo i brevetti sarà realizzato in fibra di carbonio, per renderlo leggero e non penalizzare le prestazioni. Diventerà realtà?
  • Moto
    01 Agosto 2020
    BMW come da tradizione ha svelato tutte novità "minori" della gamma 2021, presentando per ogni famiglia le modifiche di livrea, di equipaggiamento, oltre ovviamente all'introduzione dell'omologazione Euro 5. Nell'elenco mancano, però, la RnineT, la gamma scooter e, soprattutto, la R 1250 GS. Che sia un indizio di modifiche ancora più succose?