NOVITA' MOTOCICLISMO

Assicurazioni moto - RC Familiare, slitta ancora?

Se passeranno alcuni emendamenti conenuti nel decreto Milleproroghe, la cosiddetta “RC Familiare” potrebbe entrare in vigore solo a partire dal mese di aprile, oppure addirittura a giugno. La norma piace, ma i numerosi emendamenti contenuti nel decreto tutt’ora in discussione ne potrebbero ritardare l’arrivo

Assicurazioni moto - RC Familiare, slitta ancora?
RC Familiare
Già slittata al 16 febbraio, l’entrata in vigore della RC familiare potrebbe essere ulteriormente rimandata a causa del numero di emendamenti presenti nel decreto Milleproroghe ancora in discussione, se saranno approvati se ne riparlerà in aprile.
La formula, lo ricordiamo, prevede la possibilità di assicurare tutti i mezzi del nucleo familiare con la classe di merito più conveniente. Se - ad esempio - in una famiglia si ha la disponibilità di un veicolo assicurato in prima classe, tutti gli altri componenti del nucleo familiare potranno fruire della prima classe su qualsiasi altro veicolo, anche moto e scooter, anche se già assicurati e con classi di merito meno favorevoli, compresa la 14esima. La novità, rispetto al passato, riguarderebbe in particolare la possibilità di accedere alla classe di merito bonus/malus già maturata su un’autovettura anche su uno scooter o un motociclo. 
Tuttavia, la norma potrebbe in questi mesi d’attesa essere ulteriormente “aggiustata”. In particolare, si discute circa l’eventualità di introdurre delle “penalità” qualora l’automobilista che ha goduto dello “sconto” dovesse provocare degli incidenti stradali. In generale comunque la norma “piace”, anche se ritenuta ancora poco chiara: secondo una recente indagine commissionata dal portale Facile.it il 14,1% del campione interpellato ha infatti apertamente dichiarato di non avere capito come funzioni l’Rc familiare. Le prossime settimane potranno servire, oltre che ad aggiustare la norma, a renderla più chiara per i consumatori. 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    25 Giugno 2019
    Salvo poche eccezioni, secondo l'osservatorio di Segugio.it, i premi migliori per le assicurazioni moto sono calati in molte regioni del 3,4%. Cresce inoltre la percentuale di utenti a cui viene assegnata una delle classi più virtuose, ora al 37,3% contro il 36,2% del semestre precedente. Stabile invece l’età media del parco circolante, fissa sui 10,5 anni
  • Politica e trasporti
    06 Marzo 2019
    Tra auto e moto, i veicoli circolanti senza regolare copertura assicurativa sfiorano in Italia i 3 milioni. Il problema è serio e, da anni, si certa la miglior soluzione. Autovelox e Tutor non si sono dimostrati all’altezza e le possibilità si riducono a due: specifici strumenti di rilevazione automatica ma azionati dall’agente o il caro vecchio posto di blocco
  • News
    21 Dicembre 2018
    I siti pirata non riconducibili ad alcuna compagnia assicurativa sono in costante crescita: la truffa è dietro l’angolo e le conseguenze possono essere molto serie. L’allarme arriva dall’Ivass che, mettendo in guardia i consumatori, fornisce qualche consiglio per evitare le trappole