NOVITA' MOTOCICLISMO

Airbag per motociclisti, arriva la detrazione

Parte della spesa sostenuta dal motociclista per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale airbag potrà essere fiscalmente detratta. Il governo si impegna formalmente, promettendo tempi il più rapidi possibili. Ce ne dà notizia Graziella Viviano, da anni impegnata nella causa. Ecco il testo

Airbag per motociclisti, arriva la detrazione
Airbag per motociclisti
Chi la dura la vince”, esulta su Facebook l’architetto Graziella Viviano, da anni (cioè dal giorno dell’incidente costato la vita alla figlia Elena Aubry) impegnata sul tema della sicurezza dei motociclisti. Viviano ci fa sapere che, grazie anche alla tenacia dell’onorevole Cristian Romaniello, l’emendamento sulla detrazione fiscale per l’acquisto dell’airbag è finalmente tornato sul tavolo del Governo, ora formalmente impegnatosi con un atto ufficiale. “La Camera - si legge nel documento approvato il 27 dicembre - impegna il Governo a prevedere, nel primo provvedimento utile, adeguate risorse affinché, dall’importo lordo si introduca una sensibile detrazione delle spese documentate, sostenute per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale airbag, anche se integrati in capi di abbigliamento, certificati secondo la normativa europea”.

Certo, ora bisognerà capire cosa esattamente il Governo intenda con “sensibile detrazione”, se pari cioè al 50% sulla spesa sostenuta dal motociclista - come effettivamente richiesto dalla Viviano e dall’avvocato Giuseppe Cappelletta, presidente dei Legal Rider che ha portato avanti la proposta, oppure più bassa. Non meno importanti le tempistiche: anche in questo caso, ci auguriamo (come la stessa Graziella Viviano evidenzia nel post) che con la dicitura “primo provvedimento utile”, venga effettivamente rispettata la promessa di tempi il più rapidi possibili. In ogni caso, si tratta di una importantissima vittoria per la sicurezza di tutti i motociclisti. Non possiamo che esserne felici. 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    28 Settembre 2021
    Se è l’auto che guida, tanto vale distogliere lo sguardo e, magari, rispondere alle mail, oppure godersi il panorama. Emerso dallo studio condotto dal MIT su oltre 300 automobilisti, l’atteggiamento (quasi ovvio) di chi al volante di un’auto con Autopilot inserito è una minaccia per tutti gli utenti della strada, specialmente per noi motociclisti
  • Notizie dalla rete
    15 Settembre 2021
    Il sistema “comunicherà” ai segnali stradali la posizione e la velocità del veicolo, mentre i sistemi di gestione del traffico avviseranno chi è alla guida della presenza di limiti di velocità, lavori stradali e pericoli
  • Green Planet
    14 Settembre 2021
    Velocità ridotta a 15 km/h, accelerazione limitata e controllo del parcheggio da parte di un operatore. Sono le tre opzioni attivate in automatico per le prime tre corse degli utenti dei servizi di condivisione dei monopattini della multinazionale della micromobilità. Un’iniziativa voluta per consentire agli utenti di prendere dimestichezza con il mezzo