NOVITA' MOTOCICLISMO

Boom di vendite nel 2023. E l'Italia è in testa

Nei primi nove mesi del 2023, il mercato europeo della moto ha registrato una notevole crescita, con Spagna, Francia e Germania che hanno chiuso in positivo. Ma l'Italia ha fatto meglio di tutti

 

 

Boom di vendite nel 2023. E l'Italia è in testa

Vendita moto in Europa
Pur con alcune differenze da paese a paese, le immatricolazioni di moto e scooter in Europa sono cresciute dell’11,8% nel 2023 rispetto al 2022, totalizzando 873.985 unità immatricolate da gennaio a settembre (dati Acem, l'associazione europea dei produttori di moto). Complessivamente, si registra un andamento positivo, anche se le variazioni sono evidenti a seconda del paese di riferimento.

In Spagna, ad esempio, le immatricolazioni totali di moto e scooter nei primi 9 mesi del 2023 hanno raggiunto quota 154.019, con una crescita complessiva del 13,4%. In Germania, dove si è registrato un aumento del 9,6% rispetto allo stesso periodo del 2022, il totale ammonta addirittura a 190.490 unità. Anche la Francia ha ottenuto risultati positivi, con un aumento dell'8,7% equivalente a 168.118 immatricolazioni. Registra un segno negativo, invece, il Regno Unito che, con appena 89.806 nuove immatricolazioni, ha registrato un calo dello 0,4%. E in Italia?

La situazione in Italia
L’andamento del mercato a due ruote (ogni mese vi presentiamo i conteggi aggiornati, qui trovate gli ultimi) ha subito anche quest’anno un andamento discontinuo, seppur con una netta predominanza di mesi in positivo. Effettuando una sintesi (anche in questo caso ci basiamo sui dati Acem), il nostro Paese si posiziona quest'anno al vertice con ben 271.552 immatricolazioni, corrispondenti a una crescita del 19,4% rispetto all'anno precedente, che già aveva registrato buoni risultati. "La significativa crescita del mercato europeo nei primi nove mesi - ha dichiarato il segretario generale dell'Acem, Antonio Perlot - evidenzia l'interesse a lungo termine dei consumatori per le due ruote a motore, sia per gli spostamenti quotidiani che per il tempo libero. I dati confermano il trend positivo delle moto, con i volumi dei ciclomotori in parziale recupero".

Dati Acem per 18 case
Per correttezza, bisogna ricordare che i dati raccolti dall’Associazione si basano solo sulle vendite effettuate da 18 (seppur tra i principali e più importanti) marchi di moto. Pertanto, aggiungendo anche le vendite operate da altri brand, anche se “marginali” nel conteggio totale,  il volume di vendite moto e scooter in Europa è ancora maggiore rispetto a quanto indicato.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Industria e finanza
    06 Novembre 2023

    Il mese di ottobre s’è chiuso quest’anno con un bel +15,75%. Il merito va in particolare alle moto, i cui volumi di vendita sono aumentati di un terzo rispetto al 2022. Bene anche scooter e ciclomotori, che tornano a crescere. Peccato per gli elettrici

  • Industria e finanza
    27 Agosto 2022
    Pur con qualche evidente e significativa differenza tra un paese e l’altro, il mercato delle due ruote a motore ha subito in tutta Europa un’ulteriore flessione dello 0,5%. Poca cosa, si direbbe, se non fosse che nei primi tre mesi dell’anno si era complessivamente cresciuti del 14,6%. Difficoltà di approvvigionamento, ritardi nella logistica e prezzi dell’energia hanno avuto un ruolo importante. Ecco i numeri ACEM
  • Industria e finanza
    15 Giugno 2022
    Il Italia come in Europa, a fronte del calo di nuove immatricolazioni auto, s’è assistito negli ultimi 5 anni ad una netta crescita di quelle riferite ai veicoli a due ruote. Solo nel nostro paese, il numero di nuovi mezzi a due ruote è cresciuto di oltre il 42%, mentre quello di auto è calato del 41%. Ecco i numeri
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2023
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Speciale consumi di 62 auto
Green Planet