SPORT

WorldSPP300, Ana Carrasco infortunata: addio al mondiale

Ana Carrasco è dovuta passare dalla sala operatoria terminando anzitempo la stagione 2020, proprio alla vigilia del GP di casa la spagnola è caduta in allenamento fratturandosi tre vertebre

WorldSPP300, Ana Carrasco infortunata: addio al mondiale
Parla il Dottore
Martedì 15 settembre, la spagnola Ana Carrasco, pilota della WorldSPP300 e campione del mondo 2018, è stata operata per stabilizzare le tre vertebre fratturate durante un allenamento. La spagnola, catalana di origine, è stata operata nella clinica Dexeus di Barcellona e se tutto andrà secondo i piani tra pochi giorni la pilota Kawasaki potrà camminare e nel giro di poche settimane riprendere l’allenamento. Ovviamente la sua stagione 2020 è finita qui, proprio alla vigilia del suo appuntamento di “casa”, sul circuito del Montmelò a Barcellona, e ha raccontato: “Non era questo il programma del fine settimana, la mia idea era di correre in casa, a Barcellona, continuando a lottare per il titolo. Le cadute e gli infortuni fanno parte del mio lavoro come pilota e quindi devo considerare finita la mia stagione. Al più presto inizierò la mia pre-stagione 2021”.
Il Dottor Ubierna, specialista in chirurgia traumatologica della colonna vertebrale, ha dichiarato: “Ana si è infortunata l’11 settembre ed è arrivata in clinica il giorno dopo. Dalla TAC abbiamo notato una frattura della colonna vertebrale, che colpisce parzialmente la vertebra T3 e a livello T4 e T6 colpisce l'intero corpo vertebrale provocando perdita di altezza di circa il 50%. Le è stata fatta anche la risonanza magnetica per valutare il coinvolgimento neurologico e abbiamo rilevato un piccolo spostamento, 2 mm, a livello di T4 che invade il canale osseo ma non colpisce il midollo osseo. Dopo aver valutato con Ana e il suo ambiente familiare e professionale, è stato determinato il rischio e il beneficio di eventuali trattamenti e si è ritenuto opportuno praticare un intervento chirurgico per stabilizzare le fratture e consentire una precoce mobilitazione. Abbiamo stimato che se tutto va come previsto, in 48 ore potrebbe iniziare a sedersi e a camminare e l'idea sarebbe di autorizzarla ad iniziare esercizi isometrici dopo tre settimane. Si prevede che entro un termine di tre mesi potrà progressivamente iniziare con la sua attività professionale. Una volta ottenuta la guarigione delle fratture, è prevista la rimozione del materiale di titanio impiantato".
Ecco gli orari TV su Sky e TV8 del sesto round della stagione della Superbike.

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • SuperBike
    05 Ottobre 2020
    Contro questa Rea c'è poco da fare, il nord irlandese non ha festeggiato il titolo già a Magny-Cours per soli 3 punti. Ma la stagione di Scott è stata costante: meno esplosivo di Bautista, con la Panigale V4R non ha avuto gli alti e bassi dello spagnolo. Nel 2021 Redding potrà ancora crescere, anche se per detronizzare Johnny servirà un cambio di passo
  • SuperBike
    01 Ottobre 2020
    SBK news – Il nord-irlandese arriva sulla pista francese con la prima possibilità di vincere il titolo 2020, proprio qui dove ha ricordi molto belli. Jonathan Rea è pronto a lavorare sulla sua Kawasaki per questo prossimo round ma sa che potrebbe fare i conti con l’asfalto bagnato
  • SuperBike
    15 Settembre 2020
    SBK news – Il nord-irlandese è pronto a correre questo fine settimana al Montmelò, un tracciato che Rea ha detto essere uno dei suoi preferiti, e dove punterà, come al solito, alla vittoria