SPORT

SBK Australia, in Superpole solo Bautista sotto 1’30”

Le qualifiche sono state effettuate sull’ asciutto e a due minuti dalla fine della Superpole lo spagnolo ha dato la zampata girando in 1’29”815, unico a scendere sotto l’1’30”; il resto l’ha fatto Tetsuta Nagashima. Il sostituto di Iker Lecuona  sulla Honda HRC è caduto per la seconda volta nella mattinata provocando l’esposizione delle bandiere gialle

SBK Australia, in Superpole solo Bautista sotto 1’30”

Sarà Alvaro Bautista a partire dalla pole position nel round Australia, ultima prova del mondiale Superbike: le qualifiche sono state effettuate sull’ asciutto e a due minuti dalla fine della Superpole lo spagnolo ha dato la zampata girando in 1’29”815, unico a scendere sotto l’1’30”; il resto l’ha fatto Tetsuta Nagashima. Il sostituto di Iker Lecuona  sulla Honda HRC è caduto per la seconda volta nella mattinata provocando l’esposizione delle bandiere gialle, che hanno impedito a tutti di fare l’ultimo tentativo nelle fasi finali delle qualifiche.

Le Kawasaki a fianco di Bautista

Dunque lo spagnolo della Ducati ha conservato il miglior tempo. Si schiereranno al suo fianco le due Kawasaki di Jonathan Rea e Alex Lowes, quest’ultimo decisamente in forma sul tracciato di Phillip Island. Hanno girato rispettivamente a 0”211 e 0”238 dal leader e pare che qui le ”Verdone” siano particolarmente efficaci. Bautista dovrà fare i conti con loro. Probabilmente anche con Toprak Razgatlioglu ma bisognerà vedere il suo passo gara: ha il quarto tempo a 0”428, sul giro secco è un distacco non trascurabile anche se certo non è un abisso. Dopo di lui la classifica si allunga o per meglio dire si allungano i distacchi: ancora una volta il migliore degli ”altri” è Andrea Locatelli, quinto a 0”765, mentre Garrett Gerloff è sesto e migliore degli ”indipendenti” a 0”912. È il suo ultimo weekend con la Yamaha e può lasciare un buon ricordo prima del passaggio alla BMW.

Dalla terza fila il distacco dal leader supera il secondo: la apre Philipp Oettl, super rookie a 1”148 dalla vetta, e si troverà di fianco Michael Ruben Rinaldi che è a quasi 1”3, e Xavi Vierge con la prima delle Honda. La seconda, quella di Nagashima, è subito dietro, sulla 10ª casello dello schieramento.

Ancora male le BMW ufficiali. Scott Redding è 12º e Michael van der Mark 15º, preceduto da Axel Bassani che questa volta partirà indietro, 14º. Problemi tecnici nelle prime fasi del turno hanno tenuto fuori dallo schieramento Kyle Smith dopo la bella prestazione nelle FP3.

 


Questi i primi sei della Superpole

 

1. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) 1’29.815

2. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.211

3. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.238

4. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +0.428

5. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +0.765

6. Garrett Gerloff (GYTR GRT Yamaha WorldSBK Team) +0.912

 

 

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • SuperBike
    21 Febbraio 2024

    Il peso minimo per il pilota è stata l'introduzione più "chiacchierata", ma non è stata l'unica: Il regime massimo di rotazione del motore varierà meno nel corso dell'anno, in compenso ci sarà più libertà di modificare alcune parti motore. Ecco una spiegazione semplice e chiara

  • SuperBike
    20 Febbraio 2024

    SBK news - Ormai ci siamo, la pausa invernale è alle spalle e la Superbike sta per cominciare una nuova stagione dal circuito di Phillip Island. Per guardare l'azione in pista bisognerà puntare la sveglia: ecco a che ora

  • SuperBike
    31 Gennaio 2024

    SBK news - Prima di volare in Australia, dove comincerà la nuova stagione di Superbike, i piloti hanno svolto due giorni di test privati a Portimao. Nicolò Bulega si è dimostrato nuovamente molto veloce, Alvaro Bautista ha continuato a lavorare sulla sua Ducati "appesantita"