SPORT

SBK Australia, poco indicative le FP3 bagnate

La pioggia ha reso poco indicative le FP3, l’ultima sessione di prove libere che dovrebbe permettere di verificare le modifiche fatte nella notte, e restano tutte le incognite sulle condizioni che i piloti troveranno in Superpole prima, e poi in gara 1

SBK Australia, poco indicative le FP3 bagnate

Comincia all’insegna dell’incertezza la prima giornata di gare del round Australia, 12ª e ultima prova del mondiale Superbike. La pioggia ha reso poco indicative le FP3, l’ultima sessione di prove libere che dovrebbe permettere di verificare le modifiche fatte nella notte, e restano tutte le incognite sulle condizioni che i piloti troveranno in Superpole prima, e poi in gara 1.

L’asfalto bagnato però non ha stravolto la situazione: anche con il fondo viscido il più veloce è stato il caposquadra della Kawasaki, Jonathan Rea, che ha girato in 1’41”53, e dietro di lui c’è il numero uno della Yamaha, Toprak Razgatlioglu, a 0”377.

I nomi in cima alla classifica sono rimasti quelli del venerdì, una posizione in più o una in meno. Dunque la terza prestazione della mattinata è della seconda Kawasaki, quella di Alex Lowes, a 0”523 dal leader, e lo segue a un soffio il neo campione mondiale Alvaro Bautista con la Ducati.

Il distacco supera invece il secondo per Andrea Locatelli che ha comunque la quinta prestazione, e dietro di lui a quasi 3 decimi c’è Axel Bassani.

Tetsuta Nagashima, schierato sulla Honda HRC al posto dell’infortunato Iker Lecuona, continua a viaggiare forte ed ha il settimo tempo ma è stato protagonista di una pesante caduta in curva 1 a fine sessione; a terra anche Philipp Oettl in curva 6, nelle prime battute.

La pioggia ha permesso di ben figurare a Kyle Smith, ottavo, seguito da Garrett Gerloff e Xavi Vierge. Solo 18º Michael Ruben Rinaldi che evidentemente non ha trovato la messa a punto sul bagnato. Poco male: è in Superpole che si vedrà come stanno davvero le cose.

 

Questi i primi sei della FP3

 

1. Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK) 1’41.353

2. Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +0.377

3. Alex Lowes (Kawasaki Racing Team WorldSBK) +0.523

4. Alvaro Bautista (Aruba.it Racing – Ducati) +0.556

5. Andrea Locatelli (Pata Yamaha with Brixx WorldSBK) +1.016

6. Axel Bassani (Motocorsa Racing) +1.294

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • SuperBike
    19 Novembre 2022

    Si è corso flag-to-flag, cioè a metà di gara 1 i piloti hanno cambiato moto per passare dalle gomme da bagnato alle slick. È stato Jonathan Rea a leggere meglio la situazione rientrando al box tra i primi, al 10º giro e dopo aver ripreso e superato Smith e andato a vincere in solitaria

  • SuperBike
    19 Novembre 2022

    Le qualifiche sono state effettuate sull’ asciutto e a due minuti dalla fine della Superpole lo spagnolo ha dato la zampata girando in 1’29”815, unico a scendere sotto l’1’30”; il resto l’ha fatto Tetsuta Nagashima. Il sostituto di Iker Lecuona  sulla Honda HRC è caduto per la seconda volta nella mattinata provocando l’esposizione delle bandiere gialle

  • SuperBike
    18 Novembre 2022

    Il caposquadra della Kawasaki ha vinto già sei volte sul tracciato di Phillip Island e nelle FP1 è stato il più veloce girando in 1’31”284. Siamo ancora lontani dal record che venne stabilito nel 2020 da Tom Sykyes in 1’29”230, però sappiamo che il sei volte iridato c’è