Salta al contenuto principale

SBK Australia - Lowes ride e Rea piange. Ex compagni sull’ottovolante

Fino alla scorsa stagione erano compagni di squadra ma quest’anno si sono separati e hanno iniziato all’opposto: Alex ha vinto Superpole Race e Gara 2, Rea non riesce ad andare forte ed è finito in infermeria

Lo scorso anno Jonathan Rea ed Alex Lowes erano compagni di squadra in Kawasaki e l’irlandese era l’uomo di punta. Quest’anno, ironia della sorte, i due britannici stanno vivendo un inizio agli antipodi. Lowes è il caposquadra nel team della ”Verdona”, nel round Australia ha vinto due gare e guida il campionato; Rea, passato alla Yamaha, non riesce ad andare forte con quella stessa moto che Locatelli ha portato sul podio.

 

Una domenica da incorniciare

“Era passato tanto tempo dall’ultima vittoria; all’ultimo giro stavo piangendo – confessa Lowes raccontando le sue emozioni –. I ragazzi hanno fatto un lavoro fantastico in tutto il weekend. Sono davvero, davvero, davvero contento”.

Vincere la Superpole Race è stato relativamente facile. Più complicato il successo in Gara 2, con il sorpasso mozzafiato a Bautista.

“Oggi è stata una giornata incredibile! La seconda gara è stata un caos dalla partenza. Prima la moto di Razgatlioglu è andata in fumo, poi Rea è stato protagonista di una brutta caduta, spero stia bene. Io ero scivolato leggermente indietro ma poco prima della bandiera rossa sono riuscito a recuperare riportandomi su mio fratello Sam. Al secondo via sono stato attento a fare una buona partenza per essere tra i primi tre o quattro. Toprak non c’era, e quando c’è, devi guidare un po’ più sulla difensiva dato che proverà sempre a passarti. Poi ho iniziato a lottare con Bautista e Rinaldi. Locatelli mi ha passato in curva 4 e ha quasi toccato il posteriore di Bautista, andando largo. Io sono riuscito a tenere la traiettoria, restando vicino ad Alvaro perché vedevo che il grip stava calando. Sapevo di poter essere davvero veloce in curva 8 e curva 9 e questa era la mia chance per passarlo. La mia strategia ha pagato: alla fine avevo molto più grip di lui e questo mi ha permesso di fare il sorpasso vincente”.

Cliccate qui per il calendario SBK 2024.

 

Rea KO

La domenica di Rea invece è finita all’infermeria. Dopo la caduta in Gara 2 che ha causato l’interruzione con bandiera rossa, i medici lo hanno giudicato ”non idoneo” a prendere il secondo via. Nel primo round della stagione l’irlandese non ha preso nemmeno un punto. Non è da lui...

“In primo luogo devo dire che fisicamente sto bene – tranquillizza –, eccetto il fatto di aver picchiato duramente il fianco nella caduta. Ma non ci sono ulteriori infortuni rispetto a martedì. Questa settimana sono stato vittima di due brutte cadute. Sono davvero frustrato perché quella di oggi è stata una grossa sorpresa. Stavo acquisendo confidenza con la moto e mi sentivo abbastanza bene. Appena ho iniziato ad avere confidenza, sono volato via. Devo fare un reset, analizzare la caduta e provare a migliorare il mio feeling. Adesso voglio andare a casa, azzerare tutto e tornare più forte a Barcellona”.

Intanto Iannone si gode gli apprezzamenti social di Elodie e Belen Rodriguez.

Leggi altro su:

Aggiungi un commento