Salta al contenuto principale

SBK 2024, Razgatlioglu e la BMW: “Va davvero forte”

SBK news – Il primo team ufficiale SBK a togliere i veli alle moto 2024 è stato quello di BMW, con il nuovo arrivato Toprak Razgatlioglu. Il pilota turco ha raccontato come sono stati i primi test e le prime impressioni che ha raccolto

BMW e Razgatlioglu finalmente insieme
A Berlino BMW ha deciso di presentare la squadra con cui si presenterà sullo schieramento di partenza della Superbike in questo 2024. Da una parte ci sarà il confermato Michael van der Mark, dall’altra il nuovo arrivato Toprak Razgatlioglu che dopo aver passato le ultime quattro stagioni in Yamaha, ha abbracciato questa nuova sfida.
Il turco ha potuto assaggiare la nuova M 1000 RR in un test svolto a dicembre, tra Portimao, Jerez e Valencia, e la riaccenderà mercoledì 24 gennaio sul circuito di Jerez.

I punti forti e i punti deboli della M 1000 RR
Nel corso della presentazione Toprak ha ammesso: “Sono sempre pronto. Ho svolto
finora tre giornate di test ma nessuna è stata totalmente sull’asciutto. Ora devo aspettare una settimana, mi manca la mia nuova moto”. Le sensazioni sono state fin da subito decisamente positive: “A Portimao, la prima volta che ho girato su questa moto, sul rettilineo ho sorriso dato che questa moto va davvero forte. Dobbiamo semplicemente migliorare delle cose ma non siamo distanti. Abbiamo bisogno di girare di più e fare più chilometri. Bisogna lavorare sull’elettronica, per essere precisi. In generale la moto è davvero ottima. Specialmente il freno motore è eccezionale. Dobbiamo solo migliorare alcune aree della moto, per il mio stile”.

"Potremo diventare campioni del mondo"
A breve ci sarà finalmente il confronto con gli altri rivali: “
Il test della settimana prossima a Jerez sarà molto importante dato che lì vedremo tutti i piloti. Ho girato da solo e senza vedere altri piloti Superbike: ora devo vedere i tempi sul giro”. Il primo round che lo attende sarà in Australia e ha fatto una sua previsione:La prima gara sarà un po’ difficile. Phillip Island è sempre tosta dato che devi conservare la tua gomma posteriore. Vedremo”. Le sensazioni però sono quelle di essere nel posto giusto al momento giusto: “BMW lavora tutti i giorni. Quando vedo BMW lavorare, lavoro persino di più. E se lavoriamo così penso che potremo diventare campioni del mondo. Non so se questo o il prossimo anno, ma io ci credo; non siamo distanti”.

Leggi altro su:

Aggiungi un commento