SPORT

SBK 2020, test Phillip Island, giorno 2: Rea su Baz

SBK news – Il campione del mondo in carica chiude in prima posizione l’ultimo test pre-stagionale disputato sul circuito di Phillip Island. Jonathan Rea ha avuto la meglio su Loris Baz, secondo per soli 78 millesimi, e a seguire troviamo Sykes, Razgatlioglu e Haslam. Sesto Scott Redding, miglior pilota Ducati

SBK 2020, test Phillip Island, giorno 2: Rea su Baz
Ecco Rea!
Si è concluso l'ultimo test pre-stagionale che i piloti della Superbike avevano a disposizione prima del round inaugurale della stagione 2020. Teatro delle ultime prove è stato il circuito di Phillip Island, che come ogni anno ospiterà il primo appuntamento e il maltempo, e le bandiere rosse, hanno caratterizzato la giornata. E' stato Jonathan Rea a conquistare il tempo migliore, alla guida della sua Kawasaki, nonostante una scivolata, alla curva 4, mettendo a segno un ottimo tempo sul giro in 1’30.448. Il nord-irlandese si è messo alle spalle Loris Baz, per soli 78 millesimi, che ha dimostrato di avere un ottimo feeling con la Yamaha del team Ten Kate Racing, squadra indipendente. Il francese ha tenuto dietro di sé il pilota ufficiale della casa di Iwata Toprak Razgatlioglu, quarto a tre decimi dal primo, che si è concentrato a trovare un buon passo gara in vista del weekend che li attende. Tra le due R1 si è piazzata la BMW di Tom Sykes che dopo i problemi di aderenza avuti nel 2019, ora è riuscito a girare più a lungo in 1’31”. L’inglese ha lavorato sul bilanciamento della moto e ha provato un nuovo ammortizzatore posteriore chiudendo a solo un decimo dal leader. La top 5 è chiusa da un ottimo Leon Haslam, che ha portato nuovamente la Honda a stare nelle prime posizioni e che paga 434 millesimi da Rea, avendo anche un passo gara positivo. Un buon passo in avanti è stato fatto dal suo compagno di squadra Alvaro Bautista, che dopo il 15esimo crono di ieri oggi ha chiuso in nona piazza migliorando sempre più le sue sensazioni con la Fireblade. La prima Ducati in classifica, invece, è quella di Scott Redding, sesto, che ha trovato un bilanciamento della moto soddisfacente ed è a + 0.437 dal campione del mondo in carica. L'inglese, scivolato senza conseguenze, punta a tenere lo stesso ritmo nel fine settimana di gara, che rappresenta il suo debutto in Superbike. Undicesimo è invece il suo compagno di squadra Chaz Davies, mentre troviamo Michael Van der Mark in settima posizione seguito dal "nostro" Michael Ruben Rinaldi.

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • MotoGP
    15 Luglio 2020
    MotoGP news – Se Marc Marquez dovesse vincere quest’anno, con nove titoli andrebbe a raggiungere Valentino Rossi in termini di iridi conquistate. E a quel punto il Dottore gli farebbe i complimenti, o lascerebbe stare visti i trascorsi? Ecco cosa ne pensa lo spagnolo…
  • MotoGP
    15 Luglio 2020
    MotoGP news – È andata più o meno così. Dopo aver fatto due conti e aver visto che Cal Crutchlow sarebbe rimasto fuori dal progetto Honda in MotoGP, i vertici della casa alata gli hanno provato a proporre il passaggio in Superbike, ma l’inglese pare non aver gradito. E il team manager Puig ha detto: “Cal sarà sempre ricordato come un uomo Honda che ha fatto molto per il marchio”
  • MotoGP
    14 Luglio 2020
    MotoGP news – In questi giorni che precedono il primo GP stagionale della top class, altre pedine del mercato 2021-2022 sono andate al loro posto, nel team Repsol Honda arriverà Pol Espargaro in sostituzione di Alex Marquez, destinato a prendere il posto di Cal Crutchlow nel team LCR