SPORT

SBK 2020, test Catalogna: Rea chiude in testa il giorno 2

SBK news – Il secondo e ultimo giorno di test è stato disputato ieri sul circuito di Catalogna e Jonathan Rea, il campione del mondo in carica, ha messo le cose in chiaro chiudendo davanti a tutti. A rincorrerlo Scott Redding, secondo per 150 millesimi, mentre il distacco si alza a partire dal terzo posto dove c’è Tom Sykes a mezzo secondo di ritardo

SBK 2020, test Catalogna: Rea chiude in testa il giorno 2
Day 2
Prima di tornare in pista e continuare la stagione 2020 della Superbike, i piloti delle derivate di serie hanno potuto affrontare una due giorni di test sul circuito del Montmelò, nei pressi di Barcellona, in Catalogna. Un circuito nuovo ai più, dato che entra per la prima volta quest’anno nel calendario della Superbike, ma conosciuto già dai piloti che arrivano dal Mondiale MotoGP. Nonostante questo, a firmare il miglior tempo assoluto è stato Jonathan Rea, il campione del mondo in carica che al mattino è riuscito a fermare il cronometro sull’1’40.450, crono che nel pomeriggio non è stato possibile ritoccare a causa delle alte temperature in pista. L’unico ad avvicinarsi è stato Scott Redding, con la Ducati ufficiale, che ha chiuso con 150 millesimi di distacco ed è stato l’unico a restare nel raggio di Rea. Infatti Tom Sykes ha ottenuto il terzo miglior tempo, pagando già mezzo secondo di ritardo dal nord-irlandese. L’iridato 2013 alla guida della BMW è stato uno dei tre a girare in 1’40” dopo la sessione della mattina e ha fatto molto bene al suo debutto sulla pista catalana in cui ha svolto anche molte simulazioni di gara. La seconda Ninja ufficiale di Alex Lowes ha ottenuto il quarto tempo (a oltre sei decimi di ritardo dal suo compagno di squadra), e ha sfruttato questi test per lavorare sul posteriore, concentrarsi sui cambi di direzione e mettere a punto il suo stile di frenata.
In quinta posizione troviamo Toprak Razgatlioglu, con la Yamaha, che se in mattinata è scivolato, nel pomeriggio ha fatto i conti con alcuni problemi tecnici. Stessi problemi che nella prima parte di giornata hanno riguardato il compagno di box Michael van der Mark che ha concluso il test in settima posizione. Tra i due ha chiuso Eugene Laverty, nonostante una caduta avvenuta nella mattina mentre girava con le gomme da qualifica. L’irlandese ha lavorato sulla messa a punto della sua BMW per farsi trovare preparato in vista del Gran Premio. Ottavo tempo per Loris Baz, primo dei piloti indipendenti, mentre l’ufficiale Ducati Chaz Davies è nono, dopo aver lavorato sul telaio e aver fatto registrare il quarto tempo nel pomeriggio.
Nella mattinata spagnola di ieri il team HRC non è sceso in pista e le due Honda CBR1000RR-R si sono viste in azione solo nel pomeriggio. Nella classifica generale Leon Haslam è dodicesimo e Alvaro Bautista è quindicesimo e si sono dedicati alla messa a punto relativa all’elettronica.

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • MotoGP
    11 Agosto 2020
    Austria orari TV – Da Brno i piloti e i team si spostano subito in Austria, dove il Red Bull Ring ospiterà il quarto appuntamento stagionale, questo fine settimana. Su una pista dove KTM è di casa e dove finora ha vinto solo la Ducati è atteso grande spettacolo. Ecco gli orari TV per non perdervi nulla!
  • MotoGP
    10 Agosto 2020
    MotoGP news – Il Gran Premio della Repubblica Ceca ha visto la caduta di Pol Espargaro a seguito di un contatto con Johann Zarco, il quale è stato sanzionato con un Long Lap Penalty. Ducati non è d’accordo con la sanzione ricevuta, e Casey Stoner concorda con la casa di Borgo Panigale, mentre lo spagnolo punta il dito contro Zarco
  • SuperBike
    10 Agosto 2020
    SBK news – Sul circuito di Portimao l’inglese ha chiuso un fine settimana in salita con un buon podio che sa di ottimismo e caparbietà. Buon risultato domenica anche per Chaz Davies che completa Gara2 in quarta posizione