SPORT

SBK 2020, Laverty: “BMW non è ancora pronta a vincere”

SBK news – Eugene Laverty e Tom Sykes si giocano quest’anno la sella libera in BMW in vista della prossima stagione e l’irlandese ha spiegato come la pandemia del Coronavirus ha rivoluzionato i piani interni. Laverty non ha usato giri di parole e ha detto: “Abbiamo bisogno di portare a casa dei risultati, quindi salirò in sella alla moto e le tirerò il collo”

SBK 2020, Laverty: “BMW non è ancora pronta a vincere”
"Il mio approccio deve cambiare"
La stagione 2020 della Superbike ricomincerà a inizio agosto e Eugene Laverty sa che deve dare il massimo per meritare il rinnovo in vista del prossimo anno. Infatti la BMW ha annunciato da poco l’ingaggio di Michael van der Mark, e ora l’ultima sella libera è una questione tutta tra Laverty e Tom Sykes. Al sito ufficiale della Superbike l’irlandese ha rilasciato un’intervista e ha spiegato: “La cosa che mi riesce meglio è andare forte in pista. Quando quest'inverno sono salito in moto mi sono accorto abbastanza presto che non sarebbe stata in grado di lottare per il titolo nel 2020. Allora mi sono concentrato sul far sì che la moto fosse pronta per puntare a vincere delle gare nel corso di questa annata e per lanciare la sfida in ottica mondiale in vista della prossima. Abbiamo saltato più di metà stagione e quindi il mio approccio deve cambiare”. La moto è ancora in una fase di crescita e Laverty ha spiegato: “Immagino che possa suonare strano agli occhi dei tifosi che guardano da fuori. Devi avere pazienza se vuoi disporre di una moto che sia sempre competitiva e in grado di vincere, devi essere metodico e fare le cose passo dopo passo. Fin dalla prima volta che ci ho girato sapevo che era come un diamante grezzo in termini di erogazione di potenza e di strategia elettronica. Nel corso dell’inverno ci siamo dedicati a questi aspetti e anche in occasione del primo Round. Ecco perché guardavamo a Iungo termine; preparare tutto per fare in modo che la moto fosse migliore a fine stagione. Purtroppo le cose sono andate diversamente e non siamo riusciti a farlo. Finora c’è stato solo un Round e siamo già a luglio. Ora abbiamo bisogno di portare a casa dei risultati, quindi salirò in sella alla moto e le tirerò il collo”.
Come ragiona un pilota? L’attuale pilota BMW ha provato a spiegare quello che pensa: “Il mio obiettivo è sempre puntato sulla gara, lo è sempre stato nel corso della mia carriera. È così che ho conquistato 25 vittorie a livello mondiale ma solo tre pole position nel WorldSBK, dato che mi concentro sempre sulla distanza di gara. Saremo in pista nei test di Barcellona. Io mi sono sempre concentrato sulle lunghe distanze piuttosto che a soddisfare il mio ego per sembrare brillante mettendo a segno un gran tempo sul giro”.

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • MotoGP
    12 Agosto 2020
    MotoGP news – Salutata la Repubblica Ceca, il paddock della top class si sposta in Austria dove al Red Bull Ring si correranno i due prossimi Gran Premi. Immerso nelle foreste austriache, il tracciato non è affatto facile per le gomme, date le numerose curve a destra, e Michelin porterà coperture appositamente pensate per questa pista
  • MotoGP
    11 Agosto 2020
    Austria orari TV – Da Brno i piloti e i team si spostano subito in Austria, dove il Red Bull Ring ospiterà il quarto appuntamento stagionale, questo fine settimana. Su una pista dove KTM è di casa e dove finora ha vinto solo la Ducati è atteso grande spettacolo. Ecco gli orari TV per non perdervi nulla!
  • MotoGP
    10 Agosto 2020
    MotoGP news – Il Gran Premio della Repubblica Ceca ha visto la caduta di Pol Espargaro a seguito di un contatto con Johann Zarco, il quale è stato sanzionato con un Long Lap Penalty. Ducati non è d’accordo con la sanzione ricevuta, e Casey Stoner concorda con la casa di Borgo Panigale, mentre lo spagnolo punta il dito contro Zarco