SPORT

Qualificazioni Speedway, Italia centra la finale europea in Russia

L’Italia prenderà parte alla finale europea di Speedway in Russi, la nostra nazionale ha centrato una qualificazione riacciuffandola per i capelli dopo che la sfortuna ci aveva messo lo zampino

Qualificazioni Speedway, Italia centra la finale europea in Russia
Italia contro la sfortuna
Con una gara al cardiopalma e dalle mille emozioni, l’Italia dello speedway ha centrato la qualificazione alla finale europea a coppie per il quarto anno consecutivo. La nazionale azzurra ha chiuso al secondo posto dietro alla Francia, ma quanta fatica per conquistare il pass per l’epilogo continentale in programma sabato 29 agosto a Balakovo (Russia).
Sette i team al via a Terenzano (UD), con la Francia favorita della vigilia al pari della nostra nazionale, che ha però dovuto fare a meno della propria punta di diamante, Nicolas Covatti, poche ore prima dell’evento clou del controsterzo in Italia. Una caduta in Inghilterra, mentre era impegnato in una gara di lega con il club del Somerset, lo ha costretto ad alzare bandiera bianca. Il Ct azzurro, Alessandro Dalla Valle, ha dovuto quindi promuovere a titolare Nicolas Vicentin, inizialmente designato al ruolo di riserva, che ha affiancato Paco Castagna, a sua volta eletto capitano in sostituzione di Covatti. A metà gara Italia era in testa con un paio di lunghezze di vantaggio su Francia e Finlandia, le due rivali più temute e non ancora incontrate. Nello scontro diretto contro gli scandinavi la sfortuna si è accanita contro di noi: a Paco Castagna in fase di partenza si è spenta la moto per un problema elettrico e pochi metri dopo, in uscita della prima curva, Vicentin è caduto, facendo calare il gelo tra le tribune dello stadio. L’arbitro ha decretato la squalifica per Castagna e la riammissione per Vicentin, che nel restart ha lottato per due giri per la seconda posizione contro Tero Aarnio e mantenuto la posizione dietro Timo Lahti. La Finlandia ci è passta davanti in classifica, rimane lo scontro diretto, decisivo, contro la Francia. Bergé, per i transalpini, è il più lesto di tutti a portarsi al comando della manche, con Castagna e Vicentin che tengono inizialmente dietro Bellego. Il francese passa Vicentin al secondo giro, ma il pilota berico è abile a ripassarlo nella tornata successiva, prima di incappare in una caduta. Francia vittoriosa con Bergé, Castagna secondo. Buon per noi che nella ventunesima e conclusiva manche, la Finlandia schiera il solo Aarnio contro la Norvegia, complice il forfait del compagno Lahti per infortunio. Alla fine Italia e Finlandia sono in perfetta parità, a quota 21, arriva così la manche di spareggio che è stata dominata da Castagna vincitore su Aarnio.Grande festa per l’Italia, complimentata anche dal presidente della FMI, Giovanni Copioli, che ha presenziato all’importante appuntamento in terra friulana.



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • Off-Road
    18 Agosto 2019
    Mondiale motocross – Nella qualifica di ieri, Gajser, ha dimostrato sin dall’inizio di voler conquistare a tutti i costi il titolo mondiale. Oggi, qui con noi, vedremo se riuscirà nella sua impresa
  • Off-Road
    18 Agosto 2019
    Mondiale motocross 2019 – L’asfalto dell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola sporco di sabbia è a far da cornice al quindicesimo round del mondiale motocross. In entrambe le classi si stanno già delineando i campioni della stagione 2019: Gajser per la MXGP e Prado per la MX2, che ieri hanno vinto le rispettive manche di qualifica. Oggi le gare
  • Off-Road
    17 Agosto 2019
    Mondiale motocross 2019 – Non ci sono dubbi, Gajser e Prado puntano con decisione al titolo mondiale e già dalle manche di qualifica di questo quindicesimo round, dimostrano di essere pronti a centrare l'obiettivo