SPORT

MXGP 2019, Lommel: sulla sabbia belga vince Gajser

Mondiale motocross – Gajser riesce a vincere, con due secondi posti, sulla sabbia di Lommel per la prima volta nella sua carriera. In MX2 Prado il “solito” extraterrestre, vince a punteggio pieno portando il suo distacco a 124 punti da Olsen, facendo sempre più suo il titolo mondiale

MXGP 2019, Lommel: sulla sabbia belga vince Gajser
Gajser vince in Belgio. Prado extraterrestre!
Oggi splende il sole in quei di Lommel e il caldo e il terreno sabbioso hanno deciso le sorti di questo quattordicesimo round del mondiale.
In gara1 Romain Febvre, al termine del secondo giro, fissa il fastest lap, transita già in prima posizione e, nonostante un evidente calo fisico negli ultimi minuti cronometrati, vince distaccando il secondo, Gajser, di oltre 6 secondi. Lo sloveno, poi, ha amministrato la gara senza prendere troppi rischi.
Alle loro spalle, stabile, un buon Glenn Coldenhoff, vincitore del Fox holeshot.
Svariati i cambi di posizione invece oltre la terza, dovuti a cadute e sbavature. Tonus viene presto superato da Seewer e Jonass, ma verso la metà gara risponde al fuoco e torna a sorpassare Jonass che, a sua volta viene superato anche da Van Horebeek (6°). La top five si conclude quindi con Seewer e Tonus rispettivamente quarto e quinto.
Una seconda manche movimentata quella della MXGP che vede partire in testa Gajser, con tanto di holeshot,  ma Max Anstie cerca il riscatto, dopo la caduta in partenza di gara1 che lo ha escluso dai giochi, partendo da subito all’attacco, supera il leader di classifica e mantiene la posizione per buona parte di manche, quando un’altra caduta gli fa perdere tempo e posizione a favore dello sloveno, ma l’inglese non demorde, riparte a tutto gas, supera di nuovo Gajser e va a vincere gara2.
Ottima anche la seconda prestazione di Glenn Coldenhoff, che, dopo aver mantenuto, per buona parte di manche, la quarta piazza, negli ultimi giri parte all’attacco e supera Van Horebeek, il quale, una successiva caduta, lo relega in settima posizione.
A chiusura della top five troviamo in fine Febvre e Seewer.
Gajser, con due secondi posti è vincitore, per la prima volta, del GP di belga, secondo Febvre e terzo Coldenhoff.
In MX2 Prado mette a segno due manche fotocopia: partenza perfetta, si aggiudica l’holeshot, “galleggia” sulla sabbia di Lommel, prende presto il largo dal resto del gruppo e vince entrambe le gare con un distacco di oltre 20 secondi, nella prima, e con 17 nella seconda. Vince cosi il GP belga, portando il proprio distacco in classifica a +124 punti da Olsen.
In gara1, il pilota di casa, Jago Geerts, dopo una brutta caduta in partenza che lo ha relegato nelle retrovie, ha tenuto tutti col fiato sospeso con una divertente ed avvincente rimonta, costantemente a gas spalancato, terminata in seconda piazza.
Un calo fisico per Tom Vialle, inizialmente secondo alle spalle del compagno di casacca, l’ha costretto a cedere il passo nella sfida con Adam Sterry (3°), negli ultimi giri. A chiusura della top five troviamo un ottimo Ben Watson.
Nella seconda manche, un po’ più “spenta” rispetto alla prima, Geerts ha condotto la gara alle spalle di Prado, ma negli ultimi giri, una sbavatura lo ha costretto al ritiro, lasciando quindi la seconda piazza a favore di Calvin Vlaanderen, secondo assoluto, e Ben Watson terzo, che riesce cosi a salire sul gradino più basso del podio.
Prossimo appuntamento per il 17 e 18 di agosto ad Imola.
Clicca qui per la classifica aggiornata e qui per il calendario aggiornato.


NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • Off-Road
    28 Febbraio 2020
    MXGP news - Venti gare da correre partendo dall'Inghilterra, da una delle piste più mozzafiato, quella di Matterley Basin domenica 1 marzo, passando per l'intera Europa, l'extra Europa in Argentina, Jakarta e Indonesia e ben tre volte in Italia, terminerà a Imola il 20 settembre. Ecco tutte le date con le rispettive tappe
  • Off-Road
    28 Gennaio 2020
    Dopo la morte di Paulo Gonçalves, la Dakar piange ora l'olandese Edwin Straver, caduto nel corso dell’undicesima tappa e morto dopo otto giorni di agonia
  • Off-Road
    28 Gennaio 2020
    Debutto promettente per Fantic Motor agli Internazionali d’Italia: subito a podio nella classe 125 con Andrea Bonacorsi secondo in sella alla nuova XX125. Appuntamento il prossimo weekend a Ottobiano