SPORT

MXGP 2019, Lettonia: vince Gajser, Cairoli out. Classifica e calendario

Mondiale motocross 2019 - A Kegums, in Lettonia, la pista è decisamente cambiata rispetto a ieri: l'umidità e le temperature più basse hanno compattato la sabbia della pista. La sfortuna colpisce nuovamente Herlings che rompe la caviglia nel warm up, vince dolorante gara1 e si ferma. Cairoli nonostante febbre e dolori agguanta il terzo posto in gara1, ma è out in gara2 per caduta. Gajser vince così il Gp e consolida la leadership in classifica

MXGP 2019, Lettonia: vince Gajser, Cairoli out. Classifica e calendario
Gajser vince il Gp e mantiene la leadership
A Kegums in Lettonia il tempo è umido e la sabbia molto più compatta. Herlings in MXGP nella prima manche segna l'holeshot, Antonio Cairoli dopo alcuni passaggi cede perché dolorante, prende il comando Arnaud Tonus fino a due giri dalla fine quando Herlings passa e va a vincere, davanti a Tonus e Cairoli. In gara2 però Herlings non si schiera: purtroppo ancora una volta la fortuna non è dalla sua, nel warm up di questa mattina l'olandese era caduto ed era stato travolto da un altro pilota "atterrato" esattamente sopra di lui: per Jeffrey caviglia rotta e nuovo KO. Incredibile. 
In gara 2 out Herlings, holeshot di Tonus, al comando subito Seewer seguito da Tonus e Cairoli finché al secondo giro il nove volte campione del mondo che in gara1 aveva già compiuto un'impresa epica ottenendo il terzo posto nonostante fosse febbricitante e avesse dolori alla schiena, spalla e braccio, è caduto pesantemente, si è ritirato tenendosi stretto il braccio destro, al momento nessun aggiornamento in più da parte sua e del team, ci auguriamo sia solo una botta. La gara è quindi andata avanti con una rimonta di Gajser che ha combattuto per molti giri prima di prendere il comando e un grandioso Febvre che è risalito e all'ultimo giro ha messo le ruote davanti al suo compagno Seewer, mentre Tonus  è arrivato quarto. 
A podio quindi Gajser, ancora più leader del mondiale poi Febvre e Tonus, a pari punti questi. 
Gajser ha commentato: "Sono felice perché ieri dopo la botta in qualifica non pensavo potesse andar così, in gara 1 non ho brillato, molto meglio questa seconda manche. La tabella rossa è sempre mia! Bene, bene!"
Molto meno movimentata la MX2, la top 3 e quindi il podio sono state delle vere e proprie fotocopie con Jorge Prado al comando e alle sue spalle dopo duelli interminabili Geerts, che ha raddrizzato la brutta qualifica di ieri e, terzo, Olsen. 
Prossimo appuntamento il 23 giugno, tra sette giorni, in Germania, a Teutschenthal.
Clicca qui per la classifica aggiornata.

Clicca qui per il calendario.


NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • Off-Road
    11 Ottobre 2019
    Successo per l’americano Short al Rally del Marocco, una gara che si è distinta per la difficoltà del terreno e la complicatissima navigazione. Ritiro per Sunderland che però si era laureato campione mondiale con una gara di anticipo
  • Off-Road
    23 Settembre 2019
    È stata una cavalcata trionfale quella di Cecchini alla Arena 58 di Misando Adriatico, il pilota di Riccione ha dominato la gara portandosi a casa il sesto titolo, dedicato all’amico e rivale Marco Buzzi scomparso lo scorso anno durante una sessione di allenamento
  • Off-Road
    15 Settembre 2019
    Mondiale motocross - Eccoci al termine della stagione, dopo diciassette GP disputati siamo in Cina, a Shanghai, per le ultime due gare di questo 2019. Coldenhoff parte dalla pole per conquistare il terzo posto in campionato scalzando un opaco Paulin. Due manches da vivere in diretta con noi