SPORT

MXGP 2019, Imola: Tim Gajser è campione del mondo. Classifica e calendario

Mondiale motocross 2020 - L'autodromo di Imola trasformato in pista da motocross è stato palcoscenico di una giornata rovente per la MXGP: il termometro era ben oltre i 30 gradi ed è stato l'elemento chiave della quindicesima gara della stagione che ha visto Tim Gajser laurearsi con largo anticipo campione del mondo

MXGP 2019, Imola: Tim Gajser è campione del mondo. Classifica e calendario
Tim Gajser campione del mondo MXGP
Fumogeni gialli e rossi scaldavano il torrido autodromo di Imola dove questo weekend di agosto si è svolto il quindicesimo round del mondiale motocross. 
I fumogeni hanno colorato il cielo per festeggiare il neo campione del mondo MXGP, a Tim Gajser bastavano solo 13 punti per chiudere con anticipo il conto e il quinto posto dello sloveno, non una delle sue migliori prestazioni, è stato comunque sufficiente per farcela in Gara1. 
Tim emozionatissimo ha commentato: "E' incredibile, non smetto di emozionarmi nonostante non sia il primo. Sono più che felice, devo ancora realizzarlo, intanto grazie a tutti, davvero! Dopo stagioni complicate, sono tornato, sono io il campione della MXGP!"
Veniamo alle gare, la prima manche della MXGP è stata movimentata: Holeshot di Tonus, che dopo poco è passato in seconda posizione cedendo la leadership al compagno Paulin, alle loro spalle Gjaser, che per la tensione è caduto ed è ripartito dall'ottava piazza per chiudere poi quinto, nel frattempo però ha preso il comando Glenn Coldenhoff che è andato a vincere la gara . 
Seewer alle sue spalle ha aperto le fila della squadra Yamaha, dietro di lui Paulin e Tonus. Un errore invece è costato caro a Febvre, il francese ha recuperato nella seconda metà di gara, ma è caduto pesantemente ed ha chiuso decimo. 
In Gara2 Coldenhoff è risultato imprendibile: partito al comando ha conquistato la seconda manche vincendo così a pieni punti a Imola. Alle sue spalle inizialmente ci sono Jonass, Seewer e Paulin dopodiché, forte del titolo appena conquistato, Tim Gajser ha iniziato una bella rimonta che lo ha portato a conquistare la seconda posizione, precedendo Seewer, Paulin e Jonass. A podio Coldenhoff, Seewer e Gajser.
Per Coldenhoff un Gp d'Italia da incorniciare, impossibile chiedere di più: "Non è sabbia, eppure ho vinto, dopo la qualifica di ieri sapevo di avere tutte le carte in regola per fare bene, oggi nel warm up ho girato forte e mi son ripetuto nelle manches. Mi congratulo con Tim per il suo titolo e brindo alla mia vittoria di oggi!"
Per quel che riguarda gli italiani abbiamo Lupino che chiude nono entrambe le gare, mentre gara da dimenticare per Ivo Monticelli, era partito con un terzo posto in qualifica ieri ma una brutta caduta in Gara1 lo ha costretto a fermarsi, sembra nulla di grave, ma è stato trasportato in ospedale per accertamenti. 
MX2 invece è di nuovo di Prado. Lo spagnolo di KTM non lascia spazio agli avversari, ma non ha comunque potuto chiudere i giochi perché Olsen, il suo rivale diretto per il titolo, ha fatto due secondi posti oggi, mentre sul terzo gradino del podio troviamo un Renaux in crescita, che con un terzo ed un quarto si è conquistato la piazza d'onore. 
Il miglior italiano è stato Morgan Lesiardo con il undicesimo posto di giornata, dietro di lui Lapucci.
Bisogna quindi ancora attendere per vedere Prado Campione del mondo 2019, ci riuscirà in Svezia?
Prossimo appuntamento il 24-25 agosto a Uddevalla. 
Clicca qui per il calendario. 

Clicca qui per la classifica di campionato aggiornata.


NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • Off-Road
    28 Gennaio 2020
    Dopo la morte di Paulo Gonçalves, la Dakar piange ora l'olandese Edwin Straver, caduto nel corso dell’undicesima tappa e morto dopo otto giorni di agonia
  • Off-Road
    28 Gennaio 2020
    Debutto promettente per Fantic Motor agli Internazionali d’Italia: subito a podio nella classe 125 con Andrea Bonacorsi secondo in sella alla nuova XX125. Appuntamento il prossimo weekend a Ottobiano
  • Off-Road
    14 Gennaio 2020
    La tappa numero 7 della Dakar 2020 è stata purtroppo funestata dalla morte di Paulo Gonçalves. Sui social in molti hanno voluto salutarlo con parole cariche di affetto e commozione