SPORT

La Superbike corre in Olanda, Rea riuscirà a fare 13?

Jonathan Rea riuscirà nell’impresa? Il mondiale Superbike questo weekend torna sul circuito di Assen per il quinto round del campionato: su quel tracciato il campione del mondo ha vinto già 12 volte, se riuscisse a salire di nuovo sul primo gradino del podio sarebbe record

La Superbike corre in Olanda, Rea riuscirà a fare 13?
Sarà record?
Sia lui che Carl Fogarty sono arrivati a 12 successi sullo stesso tracciato ma a 13 non c’è mai riuscito nessuno.
È un obiettivo in più per l’irlandese della Kawasaki che arriva in Olanda al secondo posto in campionato, con 181 punti; davanti a lui con 183 Toprak Razgatlioglu. Il turco della Yamaha va fortissimo e non ha mancato un arrivo, Rea paga invece la caduta in gara 2 del round di Donington, due settimane fa.
Per come sono andate le cose fino ad ora, l’impressione è che la lotta possa essere ristretta a loro due soltanto. Redding, terzo in campionato a 66 punti dal leader, nelle ultime gare ha faticato un po’, così come è mancato il guizzo a Lowes, quarto a 69 lunghezze; il nostro Rinaldi dopo il weekend di gloria di Misano a Donington si è perso, le Ducati hanno mal digerito le mutevoli condizioni dell’asfalto dovute al meteo pazzerello della Gran Bretagna. Le previsioni per il weekend di Assen sono negative: pioggia. Speriamo bene... O speriamo almeno in condizioni stabili, fosse anche bagnato ma senza l’incertezza dovuta alla pista umida che non si sa in quanto tempo asciugherà.
In attesa che si cominci con le prove libere del venerdì, comunque, ci sono già da registrare due notizie, una bella e una brutta: l’americano Garrett Gerloff ha esteso di un anno il suo contratto con Yamaha Motor Europe e dunque anche nel 2022 sarà con il team ufficiale. Il suo compagno di squadra Razgatlioglu aveva fatto altrettanto già la gara precedente. In squadra c’è serenità e i piloti si trovano bene, correre con la testa serena è un bel vantaggio.
Più confusa la situazione del team RC Squadra Corse che schiera Eugene Laverty. La formazione italiana non prenderà parte al round di Assen: le dichiarazioni ufficiali parlano di una generica ”ristrutturazione interna”, il team manager Roberto Perego ha promesso: "Sfrutteremo questa pausa per organizzarci meglio e per essere competitivi come meritiamo nel WorldSBK".
Lo scorso anno il round olandese della Superbike era saltato a causa della pandemia, quest’anno ci sarà e con il pubblico: è consentito il riempimento delle tribune fino a due terzi della loro capacità.



 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • SuperBike
    01 Agosto 2022
    SBK news – Le due gare della domenica, Superpole Race e Gara2, portano il nome del campione in carica Toprak Razgatlioğlu, che è riuscito a imporsi sugli avversari con strategia e intelligenza. Il turco ha raccontato dal suo punto di vista il duello avuto con Bautista alla guida della sua Yamaha R1 con cui ha accorciato il distacco in campionato
  • SuperBike
    01 Agosto 2022
    SBK news – Una vittoria e un secondo posto, questo il bottino di Alvaro Bautista nelle due gare disputate in Repubblica Ceca, dove ha mantenuto la vetta nella classifica iridata e ha fatto parte die protagonisti. Podio per Michael Rinaldi il sabato, scivolata la domenica quando era terzo
  • SuperBike
    31 Luglio 2022
    Con una strategia da manuale Toprak Razgatlioglu ha vinto anche Gara 2 del round Repubblica Ceca e va in vacanza più fiducioso sulle sorti del campionato. Il mondiale Superbike è esattamente a metà del suo corso e si ferma per sei settimane: tornerà in pista a Magny Cours, Francia, nel weekend dell’11 settembre. In due round il turco ha ridotto da 79 a 38 punti il suo svantaggio da Alvaro Bautista, leader della classifica, e a 7 da Jonathan Rea, secondo. Il distacco è ancora sensibile ma la strada è lunga e c’è tutto il tempo per recuperare.