SPORT

Italiano speedway: Covatti a un passo dal quinto titolo

Dopo il quinto successo in altrettante gare disputate, a Nicolas Covatti manca solo la matematica certezza per riconfermarsi campione italiano. Con una gara ancora da disputare, solo una clamorosa défaillance o un infortunio lo priverebbero dell’alloro tricolore

Italiano speedway: Covatti a un passo dal quinto titolo
A un passo dal titolo
Nicolas Covatti non sbaglia un colpo, cinque gare disputate e cinque vittorie nel campionato italiano speedway. Il 18 ottobre a Terenzano (UD), nella gara che chiuderà la stagione del controsterzo azzurro, la riconferma del titolo sembra una formalità, basterà un piazzamento nelle prime cinque posizioni per mettere in bacheca il quinto titolo. Paco Castagna ha provato in tutti i modi a contrastare l’italo-argentino, riuscendo a batterlo in diverse occasioni nelle batterie di qualifica. Ma nelle cinque finali, dove si assegnano le prime quattro posizioni, gli è sempre mancato lo spunto decisivo per poter sopravanzare Covatti, perfetto nelle partenze dal nastro che gli hanno consentito di prendere il comando e vincere in tutte le occasioni.

Gara 4, disputata sabato 12 settembre, sembrava indicare che era arrivato il momento per Paco Castagna di cogliere il primo successo stagionale. En plein di vittorie nelle manche di qualifica, la più importante alla batteria 12 quando è riuscito a tenersi dietro Nicolas Covatti. Con loro, nella finale a quattro, Nicolas Vicentin e Mattia Lenarduzzi, il ventunenne triestino che prenderà parte alla finale mondiale under 21 in programma sabato 3 ottobre a Pardubice (Repubblica Ceca). Veniale per il giovane centauro friulano il ritardo con cui si è presentato nella propria corsia di partenza della manche decisiva, oltre i due minuti imposti per il regolamento, con conseguente esclusione. Partenza a tre, con Covatti che ha comandato i quattro giri, ma alle sue spalle un determinatissimo Castagna ha provato in diverse occasioni ad affiancare e superare il rivale, arrivando sul traguardo finale a meno di un metro dal vincitore.
Ventiquattr’ore dopo, in gara 5, Covatti e Vicentin chiudono al comando la classifica al termine delle quindici manche di qualifica con tredici punti, uno in più di Castagna, tradito dalla catena nella sua terza uscita che lo ha costretto al ritiro. A quota dieci Mattia Lenarduzzi, che conquista l’ultimo posto per la finale. Dalla prima corsia Covatti è un fulmine e prende  subito il comando della manche, alle sue spalle si insedia Castagna mentre Vicentin allarga la traiettoria favorendo il sorpasso interno di Lenarduzzi. Le posizioni rimarranno inalterate fino alla bandiera a scacchi. Domenica 18 ottobre si disputerà, sempre a Terenzano (UD), l’ultima prova del campionato, con l’assegnazione delle medaglie per le categorie senior e junior.

Classifica generale senior
1-Nicolas Covatti (Mc Olimpia) punti 125; 2-Paco Castagna (Mc Olimpia) 108; 3-Nicolas Vicentin (Mc Lonigo) 94; 4-Mattia Lenarduzzi (Mc Olimpia) 80; 5-Alessandro Milanese (Mc Olimpia) 76; 6-Michele Menani (Mc Lonigo) 71; 7-Andrea Battaglia (Mc La Favorita Sarego) 56; 8-Lorenzo Covizzi (Mc Chimax Lonigo) 53; 9-Niccolò Percotti (Mc La Favorita Sarego) 53; 10-Kevin Cocco (Mc La Favorita Sarego) 38.

Classifica generale under 21
1-Mattia Lenarduzzi (Mc Olimpia) punti 118; 2-Michele Menani (Mc Lonigo) 111; 3-Lorenzo Covizzi (Mc Chimax Lonigo) 104; 4-Kevin Cocco (Mc La Favorita Sarego) 88; 5-Omar Vezzaro (Mc La Favorita Sarego) 84.

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE