SPORT

INTMX 2021 - Riola Sardo: vince Febvre, grandi prestazioni per Fantic e Beta

Internazionali d'Italia motocross 2021 - A Riola Sardo è iniziata la stagione 2021, con una gara che ha visto scendere in pista alcuni dei big del mondiale. A Geerts la MX2, a Prado la MX1, a Febvre la Supercampione e Osterhagen su Fantic la 125. Cairoli, reduce dall'operazione al ginocchio, era solo spettarore

INTMX 2021 - Riola Sardo: vince Febvre, grandi prestazioni per Fantic e Beta
Febvre vincitore assoluto a Riola
Un bel clima primaverile a Riola Sardo ha accolto i partecipanti alla prima gara della stagione 2021, al via tanti big del mondiale. 
Il programma prevedeva prove libere, cronometrate, una gara per la MX1, una per la MX2 e i migliori venti di ognuna insieme per la supercampione. A sé stante la 125 con due manche ed un podio finale. 
Nella MX2 la sorpresa di oggi è sicuramente l'azzurro Nicolas Lapucci in sella alla Fantic, autore di una partenza perfetta, ha dominato quasi fino alla fine quando è stato sopravanzato dal vice campione del mondo 2020, Jago Geerts, che è andato a vincere. Terzo lo svedese Edberg, completano la top5 Mattia Guadagnini, quarto con due cadute in tasca e, Alberto Forato, quinto.
La MX1 vede protagonisti sei stranieri, il primo degli italiani è Ivo Monticelli, settimo, con un distacco di 1 minuto e 17'' dal vincitore, Jorge Prado, che si è imposto sul neo pilota Yamaha, Glenn Coldenhoff, terzo il rookie Olsen. Eccezionale quarto posto per Beta al debutto con Jeremy Van Horebeek, che a bordo pista poteva contare sul tifo speciale dei suoi due gemellini appena nati. Chiude la top five Alvin Ostlund, che rimane in un team italiano, dopo aver lasciato Honda Assomotor per Yamaha JK di Riccardo Boschi. 

Nella supercampione, cinque 450nella top5, a ridosso, sesto, Nicolas Lapucci su Fantic è il primo delle 250 4t. Il vincitore della finale è il francese di Kawasaki Romain Febvre che ha chiuso con 1'' e mezzo di vantaggio su Olsen, mentre più lontano a 17'' c'è Coldenhoff e con 47'' un altro splendido quarto posto per Beta e Van Horebeek. Quinto Ivo Monticelli. Jorge Prado stava dominando ma è stato fermato da un problema tecnico. 
Cairoli era atteso, ma da spettatore: "Sono a neanche due mesi dall'operazione al ginocchio - ha spiegato Tony -  mi sto preparando e tutto procede bene, sono in moto da venti giorni e non sono in grado di correre una manche da 30 minuti al massimo livello, ecco perché ho deciso di non rischiare. Il mio obiettivo è il mondiale."
Nella 125 vince a punteggio pieno la Fantic del team Maddii con Osterhagen, dietro di lui completano il podio due italiani, Lata e Rossi. 
Seconda tappa ad Alghero, domenica 7 marzo. 

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE