SPORT

Tourist Trophy 2021 annullato: salta anche l'edizione del prossimo anno

Il governo dell'Isola di Man ha preso la decisione adesso per evitare di organizzare l'evento senza certezza di riuscita. Il ministro Skelly: "Abbiamo valutato lo spostamento di data, ma ci sarebbero stati troppi disagi”. Resta aperto uno spiraglio per disputare il Classic TT e il Manx GP.

Tourist Trophy 2021 annullato: salta anche l'edizione del prossimo anno
Che il 2020 sia stato un anno terribile per le corse su strada è ormai assodato, ma che l'ombra lunga del coronavirus si potesse allungare anche sul 2021 erano in pochi a immaginarlo. Il sospetto che ci potesse essere qualche problema anche per la prossima edizione della road race più famosa al mondo era in effetti sorto nei giorni scorsi, quando era stata annunciata per oggi una conferenza stampa dell'ente che organizza il Tourist Trophy. La notizia che nessuno avrebbe voluto sentire è infine arrivata: nemmeno l'anno prossimo ci sarà il TT.

Le ragioni del doppio stop
Per il secondo anno consecutivo, la corsa sul Mountain non si farà: il governo dell’Isola di Man ha annunciato proprio in data odierna questa irrevocabile decisione, motivata dalla pandemia di Covid: “Siamo pienamente consapevoli che questa decisione comporterà delle conseguenze per molte persone - ha ammesso Laurence Skelly, ministro per le attività economiche dell’Isola di Man-. Abbiamo dovuto prendere una decisione in poco tempo al fine di garantire certezze a tutte le parti coinvolte nell’evento. Il Tourist Trophy fa affidamento su migliaia di volontari e, responsabilmente, non potevamo impegnarci ad accogliere decine di migliaia di spettatori e visitatori sull’Isola a giugno, nonostante i progressi maturati nell’ultimo periodo inerenti il programma di vaccinazione COVID-19. Abbiamo valutato tutte le opzioni possibili, compreso lo spostamento dell’evento a più in avanti nel corso dell’anno, ma ci sono diverse complessità e rischi che avrebbero causato ulteriori disagi a migliaia di persone”.
Contrariamente a quanto accade per le gare in pista, che si possono disputare anche senza pubblico, organizzare un evento come il Tourist Trophy senza spettatori è sostanzialmente impossibile, oltre a essere un suicidio economico. Bisogna poi considerare che nelle settimane di gara le strade vengono aperte in orari prestabiliti, uno scenario difficilmente compatibile con eventuali restrizioni alla circolazione e alle attività che già creano notevoli disagi.

Nessuna speranza
La decisione è definitiva, ma rimane uno spiraglio per il Classic e il Manx, che si corrono tradizionalmente a estate iniziata. In questo caso sarà il vaccino a dovere correre, per completare tutte le fasi premilimari necessarie alla sua immissione sul mercato: “Abbiamo valutato tutte le opzioni possibili, incluso lo spostamento del TT a una data successiva nell'anno, ma ci sono complessità e rischi. Restiamo fiduciosi che il Classic TT e il Manx Grand Prix possano svolgersi nel corso dell'anno e non vediamo l'ora di accogliere nuovamente i visitatori sulla nostra isola”.
 

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • Tourist Trophy
    13 Gennaio 2020
    La leggenda del Tourist Trophy John McGuinness ha chiuso l’accordo con Kawasaki e il team Quattro Plant Bournemouth con cui disputerà il TT e la North West 200. L’inglese torna sulla “verdona” dopo un’esperienza vissuta nel 2004 e punta a ottenere altri grandi successi
  • Sport
    24 Agosto 2019
    Il vincitore del Senior di giugno si è rotto una costola nelle prove di ieri. Oggi si corre il Classic Senior, sfida tra Paton: favorito John McGuinness, ma Stefano Bonetti è in agguato. Nel pomeriggio al via la gara della Lightweight con Bruce Anstey favorito
  • Sport
    28 Luglio 2019
    Bruce Anstey tornerà presto a correre: il pilota ha, di nuovo, sconfitto una brutta malattia, annunciando ai fan il suo immediato ritorno alle corse. Il veterano dell’Isola  - in arte Flying Kiwi  - parteciperà al Classic TT 2019 in programma il 17-26 agosto!