Salta al contenuto principale

Iannone, un ritorno da campione. “Per me è un sogno". Ed è solo l'inizio

Quattro anni fuori dalle corse possono essere un fardello pesante, invece già in Gara 1 del round Australia, prima prova del mondiale Superbike, l’abruzzese ha dimostrato di essere ancora capace di stare davanti

Andrea Iannone è tornato e forse nemmeno lui ci sperava fino in fondo. Quattro anni fuori dalle corse possono essere un fardello pesante, invece già in Gara 1 del round Australia, prima prova del mondiale Superbike, l’abruzzese ha dimostrato di essere ancora capace di stare davanti. Anche di lottare per la vittoria.

Non ha mai mollato

È partito in testa, ci è ritornato rendendo il ”favore” ad Alex Lowes che lo aveva superato, e pure quando Nicolò Bulega (che poi ha vinto la gara: qui le dichiarazioni del vincitore) ha preso il comando ha continuato a lottare alle sue spalle. Ha perso due posizioni per un errore in curva 4 subito dopo il pit stop, e ne ha commesso un secondo a pochi giri dalla fine, ma ha comunque concluso sul podio, terzo e primo dei piloti ”indipendenti”. Solo il giorno prima sembrava impossibile. Certo, c’è stata qualche sbavatura ma la cosa importante è la certezza che Iannone c’è. Il team GoEleven, che lo ha schierato, ha vinto la sua scommessa. Dopo l’arrivo Andrea non stava nella pelle.

 

Felice e sorpreso

“Per me è incredibile – ha esultato il pilota di Vasto – non mi aspettavo di tornare così e sto vivendo un sogno. È importante avere feeling con la moto ma per me è fantastico essere a questo livello. Ho visto tanto sostegno da parte degli altri e questo per me è più importante rispetto al mio attuale livello. Dopo tutti questi anni per me è pura energia”.

Qualche sbavatura c’è stata ma non è il caso di preoccuparsene. In certe situazioni non è facile restare freddi…

“Quando mi sono trovato in testa alla corsa ero pieno di emozioni ed è stato un po’ uno shock! Ho commesso due errori ma non siamo al 100% con il freno motore. Per iniziare, va bene! Domani sarà una giornata diversa, proveremo a migliorare ma senza stress. Adesso è importante sorridere e godersela”.

 

Cliccate qui per il calendario SBK 2024.

Leggi altro su:

Aggiungi un commento