SPORT

Dunlop cala il poker al TT 2023: vittoria anche nella seconda gara Supersport

Il nordirlandese ha scavato il vuoto nella giornata di mercoledì, segnando il nuovo record di categoria sopra le 130 miglia orarie. Secondo Hickman, terzo Harrison. Nella seconda corsa dei sidecar nuova affermazione per i fratelli Birchall

Dunlop cala il poker al TT 2023: vittoria anche nella seconda gara Supersport

Michael Dunlop non si ferma più: nella seconda gara della Supersport di questo TT 2023 ha fatto segnare il primo giro da 130 miglia all'ora nella categoria e ha ottenuto la sua quarta vittoria dell'anno, per la 25esima affermazione totale, a un solo successo dal record dello zio Joey.

 

Una vittoria cristallina

Dunlop (MD Racing Yamaha) ha battuto Peter Hickman (K2 Trooper Beer Triumph) per 9,6 secondi. Terzo, come da copione in questo 2023, Dean Harrison (BPE by Russell Racing Yamaha). 23esimo Stefano Bonetti, in sella alla sua Yamaha R6.

Dunlop ha scavato subito un margine di 2 secondi al rilevamento di Glen Helen, nel corso del primo giro, con Harrison secondo e Hickman terzo, davanti a Davey Todd e Jamie Coward. Il distacco è poi salito fino a 11 secondi al Rampsey Harpin, dove Hicky ha passato Dean per la seconda posizione, girando a una media di oltre 129 miglia orarie.

Il vantaggio di Dunlop è poi sceso fino a 9 secondi scarsi, con Hickman tutt'altro che rassegnato a rallentare all'inizio dell'ultimo giro di 37 miglia sul Mountain Course. Entrambi i piloti hanno dato il meglio nel finale di gara: 130,403 mph per Michael, 130,219 per Peter, con lo stesso Harrison a infrangere il precedente record. Todd e Coward hanno ottenuto un comodo quarto e quinto posto e l'ottima corsa di James Hind è stata premiata con la sesta piazza, suo miglior risultato di sempre al Tourist Trophy. Paul Jordan, Craig Neve, David Johnson e Dominic Herbertson hanno chiuso la top ten.

 

Sidecar senza storia

Ben e Tom Birchall hanno ancora una volta fatto il vuoto tra i sidecar, segnano anche un nuovo record sul giro alla media di 120,645 miglia all'ora. I fratelli imbattibili hanno chiuso con 9 secondi di vantaggio su Pete Founds/Jevan Walmsley, terzi i locali Ryan e Callum Crowe.

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE