SPORT

Cecchini trionfa a Misano, sesto titolo consecutivo nella Flat Track Cup

È stata una cavalcata trionfale quella di Cecchini alla Arena 58 di Misando Adriatico, il pilota di Riccione ha dominato la gara portandosi a casa il sesto titolo, dedicato all’amico e rivale Marco Buzzi scomparso lo scorso anno durante una sessione di allenamento

Cecchini trionfa a Misano, sesto titolo consecutivo nella Flat Track Cup
Dominio assoluto
È stata una cavalcata trionfale quella che visto protagonista Francesco Cecchini nella Flat Track Cup, conclusa vittoriosamente davanti a migliaia di spettatori nell’Arena 58 di Misano, nel weekend che ha ospitato la Moto GP. Dopo i successi in gara 1 a Terenzano (UD) e gara 2 a Morizés (Francia), il riccionese ha dominato in lungo e in largo la gara “di casa”, vincendo a mani basse le manche di qualifica, la prima semifinale e la manche decisiva, interrotta a metà dei dieci giri previsti per una caduta di Gianni Borgiotti. L’arbitro ha decretato l’esclusione del pilota lombardo e ha inflitto la squalifica a Daniele Moschini e Guillermo Cano, che nelle cinque tornate sin lì disputate avevano, a detta della giuria, oltrepassato il cordolo interno con entrambe le ruote. La manche è così ripresa con i piloti posizionati in fila indiana secondo l’ordine di arrivo dell’ultimo giro concluso, il quarto, Cecchini è partito a razzo lasciando solo polvere agli avversari, chiudendo con ampio margine sotto alla bandiera a scacchi. Alle sue spalle si è piazzato il finlandese Lasse Kurvinen, terzo lo spagnolo Garin Vera, che ha avuto la meglio sull’austriaco Hagleitner nella batteria di spareggio che ha decretato la medaglia d’argento e di bronzo. Entrambi, al termine delle tre prove della competizione, avevano raccolto gli stessi punti in classifica generale. Dopo lo spagnolo Cano, quarto assoluto, un terzetto tutto italiano ha occupato la quinta, sesta e settima posizione: Daniele Moschini, Kevin Corradetti e Gianni Borgiotti.
A fine gara è iniziata la meritata festa per Cecchini, che ha voluto dedicare il sesto titolo consecutivo ad un amico e compagno di tante battaglie che non c’è più, Marco Buzzi, deceduto nel febbraio 2018 durante una sessione di allenamento: “Non posso che dedicare a lui questo successo, è sempre qui con noi”.
Classifica di gara: 1-Francesco Cecchini (Italia) punti 32; 2-Kurvinen (Finlandia) 26; 3-Garin Vera (Spagna) 27; 4-Corradetti (Italia) 24; 5-Villamagna (Italia) 17; 6-Borgiotti (Italia) 18; 7-Moschini (Italia) 20; 8-Cano (Spagna) 22; 9-Hagleitner (Austria) 12; 10-Okada (Spagna) 11.
Classifica generale: 1-Francesco Cecchini punti 104; 2-Garin Vera 76; 3-Hagleitner 76; 4-Cano 74; 5-Moschini 74; 6-Corradetti 70; 7-Borgiotti 68; 8-Kurvinen 58; 9-Delestre 43; 10-Pucko (Rep. Ceca) 35.


NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • Off-Road
    11 Ottobre 2019
    Successo per l’americano Short al Rally del Marocco, una gara che si è distinta per la difficoltà del terreno e la complicatissima navigazione. Ritiro per Sunderland che però si era laureato campione mondiale con una gara di anticipo
  • Off-Road
    15 Settembre 2019
    Mondiale motocross - Eccoci al termine della stagione, dopo diciassette GP disputati siamo in Cina, a Shanghai, per le ultime due gare di questo 2019. Coldenhoff parte dalla pole per conquistare il terzo posto in campionato scalzando un opaco Paulin. Due manches da vivere in diretta con noi
  • Off-Road
    14 Settembre 2019
    Mondiale motocross - Si è appena conclusa l'ultima qualifica del 2019, ora per chiudere la stagione restano solo le due gare del GP di Shanghai. Ha conquistato la qualifica l'ormai inarrestabile Glenn Coldenhoff, in MX2 invece si è confermato Prado
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
NEWS DI SPORT PIÙ LETTE