SPORT

Alluvione Emilia Romagna: distrutto il Galliano Park

La terribile alluvione che ha interessato l’Emilia-Romagna nei giorni scorsi ha messo in ginocchio anche una realtà motoristica, ovvero il Galliano Park, la pista dove si allenano molti campioni delle due ruote. In un momento così difficile, ecco come si può aiutare questa realtà così importante

Alluvione Emilia Romagna: distrutto il Galliano Park

Un posto importante per i piloti di moto (e non solo)
Le piogge torrenziali scese sulla regione Emilia-Romagna hanno creato molti danni alla popolazione e alle attività presenti e tra queste rientra, purtroppo, il Galliano Park. Si tratta della pista dove spesso si allenano, o si sono allenati, i campioni delle due ruote: da Andrea Dovizioso, nato a pochi chilometri di distanza e lì è praticamente cresciuto, a Valentino Rossi e tutta la sua VR46 Riders Academy che solo qualche settimana fa avevano “occupato” la pista per una delle loro sessioni di allenamento in moto. Oggi, invece, quella pista non c’è più perché è stata sommersa da oltre sei metri d’acqua. Inoltre sono stati distrutti anche il ristorante e la casa della famiglia che gestisce l’impianto. L’acqua è arrivata al secondo piano della struttura e in un colpo solo la famiglia Fantini ha perso tutto: casa e attività.

"Senza le donazioni sarà impossibile"
Manuel Fantini ha documentato la tragedia sui social e immediatamente è scattata la gara di solidarietà dei motociclisti. Lui stesso ha dichiarato: “Questa mobilitazione ci ha sorpreso, così abbiamo deciso di far convogliare tutti i fondi direttamente nel conto corrente dell’ASD, in modo da garantire la massima trasparenza. Finché c’è tutta questa acqua è impossibile anche solo fare la conta dei danni. Bisogna agire tempestivamente perché il fango va tolto finché è bagnato, se si secca è tutto finito. Abbiamo iniziato a liberare la strada, poi ci vorrà l’aiuto dei vigili del fuoco per pompare via l’acqua. In questi giorni ho capito che senza le donazioni, che serviranno a pagare le aziende che verranno a lavorare qui, e senza l’aiuto delle persone che si sono già proposte per dare una mano ripartire sarà impossibile. Non so quanto tempo ci vorrà, ma so che finché non verranno a portarmi via io farò di tutto per risentire il rumore delle moto in questo posto".
Dovizioso, di Forlì, ha raccontato: “Il Galliano Park è un posto nel quale ho un sacco di ricordi. È una delle piste su cui noi romagnoli abbiamo cominciato a correre e rappresenta sicuramente un luogo importante per tutti i piloti, fin da ragazzini. Proprio i bellissimi anni vissuti lì quando ero piccolino sono stati d’ispirazione per la realizzazione di 04 Park - Monte Coralli, la pista di off-road a cui stiamo lavorando a Faenza. Pochi giorni fa sono passato vicino al Galliano Park e non posso negare che è stato davvero pesante vedere l’acqua al posto della pista.Famiglia Fantini, ten bota! Mi auguro che la passione per questo sport e il sostegno delle persone vi aiutino a ripartire al più presto”.

Per chi volesse fare la sua parte, ecco il conto corrente attivato per le donazioni:

IBAN IT10P0306909606100000187384

Intestato a: Galliano Park ASD

Causale: Donazione per emergenza esondazione

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE