NOVITA' MOTOCICLISMO

Yamaha MT-10: nei concessionari a partire da maggio 2016

La nuova maxi-naked di Iwata, derivata dalla supersportiva YZF-R1, è appena stata presentata a EICMA 2015, ma in realtà è praticamente pronta per la commercializzazione. Sarà disponibile con tre diverse colorazioni e arriverà dai concessionari Yamaha a maggio 2016. Ecco tutte le sue caratteristiche

Yamaha MT-10: nei concessionari a partire da maggio 2016
La nuova MT arriverà per la primavera!
La famiglia delle naked Yamaha MT Series si è allargata. Al Salone di Milano, la scorsa settimana, abbiamo potuto vedere dal vivo la piccola MT-03 (sorellina della carenata R3) e, soprattutto, una nuova maxi naked: la Yamaha MT-10. Pronta a sfidare le rivali della categoria (tra cui la nuova Monster 1200R e l’Aprilia Tuono V4 1100), la MT-10 è stata progettata partendo dalla sofisticata YZF-R1. Il motore, infatti, è il 4 cilindri crossplane, modificato per adattarsi al meglio all'uso stradale, ma rimasto sempre potentissimo: le voci più attendibili parlano di ben 160 CV all’albero (proprio come l’avversaria Ducati, tra l’altro). Anche l’elettronica è simile a quella della supersportiva R1: la MT-10 vanta infatti l’acceleratore elettronico YCC-T, tre mappature motore (la intermedia Standard, la più sportiva A e infine la B, adatta ai fondi con scarsa aderenza). Non manca il controllo di trazione di serie, ma disinseribile, settabile su tre livelli a seconda dei gusti e dell'esperienza del pilota. Completano la dotazione la frizione antisaltellamento e il cruise control (comodo in caso di utilizzo turistico), azionabile in 4a, 5a, e 6a marcia. È optional, invece, il cambio elettronico Quick Shift System, per cambiate più rapide e senza chiudere il gas. La nuova MT-10 si ispira alla R1 anche per quanto riguarda il telaio Deltabox, ma con geometrie differenti in modo da ottenere un comportamento meno estremo, la reattività, però, sembra garantita dal passo cortissimo: solo 1400 mm. Bellissimo il forcellone allungato in alluminio con capriata di rinforzo, anch’esso come quello della YZF-R1, mentre le sospensioni non sono elettroniche, ma comunque assai raffinate: Kayaba pluriregolabili sia all’anteriore che al posteriore. Potentissimo l’impianto frenante, con doppio disco anteriore da 320 mm con pinze radiali a 4 pistoncini e ABS di serie. La MT-10 sarà in vendita a partire dalla prossima primavera: l’arrivo nei concessionari Yamaha è in programma per maggio 2016.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    04 Aprile 2020
    Yamaha si aggiudica il prestigioso riconoscimento dei Red Dot Award 2020 nella categoria Product Design grazie a due distinti prodotti accumunati da un’eguale attenzione per i dettagli: la Ténéré 700 e il drone industriale multirotore YMR-08
  • News
    30 Marzo 2020
    Giusto 45 anni fa con poche parole Kenny Roberts liquidò la moto con la quale aveva appena conquistato una vittoria rimasta nella storia, ma non era una moto normale: era una bestia feroce, che lui solo era riuscito a prendere per le corna. Ecco la storia della Yamaha TZ 750 Flat Track Racer e della incredibile vittoria sull’ovale di Indianapolis
  • News
    29 Marzo 2020
    MotoGP news – Oggi è andata in scena la prima gara della MotoGP, anche se solo in versione virtuale. A vincere questa prima prova è stato Alex Marquez, che ha preceduto il “nostro” Francesco Bagnaia l'unico a riuscire a tenergli testa per tutta la gara. Completa il podio Maverick Vinales, quarto Fabio Quartararo. prossima gara il 12 aprile

Yamaha MT-10

  • Prezzo€ 13.290
  • Peso210 Kg
  • Serbatoio17,0 l
  • Altezza sella83 cm
  • Lunghezza210 cm