NOVITA' MOTOCICLISMO

Yamaha MT-09 MY 2021, dati tecnici e disponibilità

Presentata nel 2013, la Yamaha MT-09 torna nel 2021 profondamente rivista e migliorata. Gli aggiornamenti sono numerosi e spaziano dal tre cilindri, cresciuto nella cilindrata a 889 cm3, alla ciclistica, con un nuovo telaio Deltabox in alluminio, fino all’elettronica…Ecco tutte le novità

Yamaha MT-09 MY 2021, dati tecnici e disponibilità
Yamaha MT-09 MY 2021
Il breve teaser pubblicato qualche giorno fa sul canale YouTube di Yamaha sembrava prometterci l’arrivo di una nuova MT-09. Ed ecco la conferma con l’annuncio ufficiale: la capostipite della famiglia MT è pronta e, a partire da marzo 2021, sarà disponibile in tre nuove colorazioni presso la rete di concessionari Yamaha. Le modifiche apportate sul MY 2021 sono davvero numerose e spaziano dall’elettronica alla ciclistica, fino ovviamente al motore. Per farcene un’idea, andiamo con ordine partendo proprio da quest’ultimo.

Motore, aspirazione, scarico e trasmissione

Come volevasi dimostrare (l'autorità federale tedesca per i trasporti ce ne aveva dato un assaggio) il tre cilindri - alleggerito di 700 grammi - sale a 889 cm3 grazie ad un aumento dell'alesaggio di 3 mm, approdando finalmente all’Euro 5 e toccando soglia 119 CV a 10.000 giri (cioè 4 CV in più rispetto al modello che conosciamo oggi). Le prestazioni migliorano grazie anche all'impianto di alimentazione - completamente rivisto con gli iniettori che si spostano in avanti per dirigere il getto direttamente sul dorso dei funghi valvola - e a quello di scarico, ora più leggero di ben 1400 grammi. Nuova anche la trasmissione, modificata con rapporti più lunghi per prima e seconda marcia, e coadiuvata da nuovo cambio quickshifter sia per l’innesto che per la scalata abbinato alla frizione servoassistita e antisaltellamento. 


Elettronica

Rivisto il motore, Yamaha non s’è certo dimenticata della parte elettronica, aggiornata con una nuova piattaforma inerziale a sei assi derivata da quella già vista sulla R1 del 2015 e progettata per la gestione del traction control (TCS) su tre livelli, dello slide control (il sistema cioè che regola l’erogazione e controlla le derapate indesiderate in uscita dalla curva), del controllo impennata (LIF) e dell'ABS con gestione della frenata (BC) che limita i trasferimenti di carico e il sollevamento del retrotreno.

Ciclistica: telaio, sospensioni, ruote e impianto frenante
Anche in questo caso le migliorie sono numerose e di non poco conto, considerando il risparmio di peso complessivo di quasi 2,3 kg.Nuovi sono il Deltabox e il forcellone pressofusi in alluminio con tecnologia controlled filling, le quote di sterzo (il cannotto che si abbassa di 30 millimetri) e il design del forcellone, non più “a banana” e con il perno montato all'interno anzichè all'esterno del telaio. Il pacchetto sospensioni prevede invece una forcella rovesciata KYB completamente regolabile con steli da 41 mm e, al posteriore, un nuovo monoammortizzatore regoalbile. Calzati da pneumatici nelle misure 120/70 e 180/55 ed alleggeriti di 700 grammi, i cerchi presentano un design a 10 razze e si dotano di un doppio disco da 298 mm all’anteriore e di un disco singolo al posteriore morsi da pinze Nissin ad attacco radiale.

Estetica, design ed accessori
Così profondamente rivista, la nuova MT-09 non poteva certo mantenere inalterati estetica e design. Pur conservando lo stile minimalista ed essenziale delle sovrastrutture che già caratterizzava il modello uscito nel 2013, il MY 2021 sfoggia nuovi gruppi ottici  - ora full LED e dall’aspetto assai diverso - abbinati al faretto posteriore con luce a Y. 
A livello di strumentazione, la vecchia unità a LED cede il posto ad un più moderno pannello TFT da 3,5 pollici a colori, completo di contagiri a barra, orologio, indicatore di marcia, temperatura dell'acqua e dell'aria e di tutte le informazioni consultabili grazie all’integrazione con l'app Yamaha My Ride per iOS e Android, quindi distanza totale, velocità massima, velocità media, accelerazione, angolo di piega e, perfino, le foto dei viaggi che possono essere condivise sui social.
Tre invece le colorazioni disponibili: Storm Fluo, Icon Blue e Tech Black.
Il tutto, tra motore, ciclistica ed elettronica, per un peso totale fermo a 189 kg, cioè 4 in meno rispetto al modello di oggi.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    26 Gennaio 2021
    Nel 1975 Giacomo Agostini conquista il mondiale nella mezzo litro grazie al suo talento unito a uno mezzo al top dello sviluppo. La casa di Iwata aveva già dato avvisaglie di grandezza con Saarinen, ma la corsa al successo era stata interrotta dalla tragedia di Monza. Il motore quadro della YZR di Ago erogava oltre 100 cavalli, la moto pesava ormai poco più di 130 chili e raramente si rompeva
  • Industria e finanza
    21 Gennaio 2021
    Yamaha cede all'azienda veneta il brand e lo stabilimento di Calderara. Nel futuro del marchio emiliano ci sarà un rafforzamento dell'attività, che passerà anche attraverso una svolta green "Lavoreremo per aumentare il know how di Motori Minarelli sui motori termici, sull'e-powertrain" ha dichiarato Mariano Roman, ad di Fantc Motor
  • News
    14 Gennaio 2021
    Sono cinque i modelli nella top 20 delle moto più richieste: la Tracer 900 trascina il marchio, ma nel complesso la gamma 700 è la più apprezzata. Ténéré e MT-07 sono tra le prime dieci, MT-09 e Tracer 700 seguono con ottimi numeri

Yamaha MT-09

  • Prezzoda € 8.090
  • Peso188 Kg
  • Serbatoio14,0 l
  • Altezza sella82 cm
  • Lunghezza208 cm