NOVITA' MOTOCICLISMO

Yamaha e Gogoro insieme per realizzare scooter elettrici con batterie interscambiabili

L’idea di scambiare le batterie scariche con altre cariche, azzerando così i tempi di ricarica, non è nuova e sembra che a Taiwan stia avendo un buon successo. Per questo Yamaha ha annunciato un'alleanza con Gogoro per sviluppare nuovi mezzi, sfruttando il sistema di scambio messo a punto dal produttore orientale

Yamaha e Gogoro insieme per realizzare scooter elettrici con batterie interscambiabili
Gogoro e Yamaha uniti
Yamaha ha annunciato di aver stretto una partnership con Gogoro, per sviluppare una nuova famiglia di scooter elettrici. Gogoro è un produttore taiwanese che nel 2015 ha messo a punto un sistema di stazioni di ricarica con cui gli utenti possono scambiare la batteria "finita" con una carica al 100%. Una soluzione che, oltre ad azzerare i tempi di ricarica, permette  un sensibile risparmio sui costi delle batterie che vengono noleggiate. Al momento a Taiwan ci sono circa 750 stazioni, ma entro il 2019 si dovrebbe arrivare a quota 1.000 e gli scambi registrati da Gogoro dal 2015 sono stati più di 17 milioni. Numeri importanti, che hanno suscitato l’interesse di Yamaha: sembrerebbe infatti che la casa di Iwata abbia preso in seria considerazione l’idea di sviluppare per i suoi scooter un analogo sistema di scambio batteria e, da qui, la partnership con Gogoro. Non solo: l’accordo, da quello che s’è appreso, dovrebbe includere anche la vendita dei mezzi sviluppati e realizzati da Gogoro attraverso la rete vendita di Yamaha e, in futuro, anche la possibilità di riprogettare e quindi marchiare Yamaha gli scooter taiwanesi.
"Crediamo che la collaborazione con Gogoro a Taiwan ci permetterà di fornire servizi di mobilità elettrica allargando l'offerta per i nostri clienti con lo scambio di batterie" ha spiegato Takuya Kinoshita, Executive Officer MC General Manager di Yamaha. “Gogoro - ha aggiunto Horace Luke, CEO dell'azienda taiwanese - è nata come una piattaforma aperta, che utilizza un'infrastruttura energetica a rete e promuove la trasformazione delle grandi città in Smart City. La collaborazione con Yamaha è un grande passo avanti verso la realizzazione di tutto ciò e ne siamo onorati”.
I nuovi scooter Yamaha/Gogoro dovrebbero arrivare a Taiwan entro l’estate 2019, vedremo se l'accordo verrà esteso in futuro anche ai mercati europei.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    11 Novembre 2019
    Sul Ricardo Tormo si chiude la stagione del dominio di Marquez e si apre un nuovo anno. Yamaha vuole tornare stabilmente ai piani alti, ma al momento è difficile capire con che pilota potrà provarci. Ducati spera ancora di agguantare il titolo team, Marc permettendo. Lorenzo al bivio: lasciare o insistere con Honda?
  • News
    09 Novembre 2019
    Yamaha porta a EICMA il nuovo TMax 560. Grazie all’aumento di cilindrata ed alle altre importanti modifiche al bicilindrico, il re dei maxi scooter guadagna in coppia e potenza.  Anche le linee sono più aggressive. Due le versioni disponibili
  • Moto
    07 Novembre 2019
    Dalla collaborazione con la casa dei tre diapason arrivano tre nuovi motori destinati ai modelli racing: un 125 due tempi e due quarto di litro, a 2t e 4t. Jan Witteveen e Gaetano Cocco rinforzano il gruppo di lavoro che gareggerà nel 2020 sia nell'italiano che nell'europeo enduro 125 con il Team Maddi Racing.