NOVITA' MOTOCICLISMO

BMW R 1200 GS, la “regina” è tornata

La nuova GS riscrive la storia del motore boxer adottando per la prima volta il raffreddamento a liquido. Debutta anche l'acceleratore elettronico. L'ABS è di serie, optional invece c'è la solita infinita lista che comprende anche il riding-mode con cinque modalità di guida, le sospensioni semiattive e il regolatore elettronico della velocità

BMW R 1200 GS, la “regina” è tornata

Una GS tutta nuova

La R 1200 GS cambia tutto e rilancia la sfida al segmento delle maxi crossover. BMW stravolge tutti i “capisaldi” della tradizione e introduce per la prima volta su un motore boxer il raffreddamento a liquido, una scelta fondamentale per rispettare le future norme anti inquinamento (i radiatori nella GS sono due e posizionati ai lati). Altra grande novità riguarda l’introduzione dell’acceleratore elettronico “e-gas”, un dispositivo che migliora la guidabilità e funge da punto di partenza per tutta una serie di dispositivi elettronici offerti come optional. Invariato lo schema boxer del biclindrico da 1170 cm3 (quindi nessun aumento di cilindrata) ma ora il carter integra il cambio e la nuova frizione in bagno d’olio (prima era a secco) con sistema antisaltellamento. Anche cilindri e testate hanno una nuova conformazione: lo scarico è sotto e non più davanti e i condotti di alimentazione sopra. La trasmissione a cardano è sulla sinistra (finora sulla destra) e cambia di conseguenza anche la posizione del silenziatore, ora sulla destra e maggiormente “appiattito”. Tutte queste modifiche hanno permesso un aumento della potenza massima di ben 15 CV che arriva così a toccare quota 125 CV. Aumenta anche la coppia che ora è di 125 Nm (più 5 rispetto alla vecchia GS). 



Tanta elettronica... quasi tutta optional

A livello elettronico la nuova GS si batte alla pari con la rinnovata Multistrada e la debuttante KTM Adventure, a cominciare dal selettore della modalità di guida. Il dispositivo è offerto come optional “ex fabrica” (da ordinare cioè al momento dell’acquisto) e permette di scegliere tra 5 settaggi differenti: Rain, Road, Dynamic, Enduro ed Enduro Pro (tarato per l’uso di pneumatici tassellati). In pratica, come avviene sulla Multistrada (e, per restare in casa BMW, sulla supersportiva HP4) il sistema agisce sulle tre mappature dell’acceleratore elettronico (nella versione base la mappatura è unica), sui tre differenti settaggi dell’ABS, sui quattro dell’ASC (il controllo di stabilità, anche lui optional) e sulle sospensioni semiattive Dynamic ESA (optional). Disponibile come optional anche il "cruise control" che permette di settare una velocità e mantenerla costante durante il tragitto, un dispositivo "da auto" utile durante i lunghi trasferimenti autostradali (per disinserirlo basta toccare i freni o ruotare l'acceleratore).




Telaio rivisto e nuovi pneumatici

Tutto nuovo anche il telaio a doppio trave in tubi d’acciaio con telaietto posteriore scomponibile: una soluzione che, insieme alla nuova taratura del Telelever anteriore e del Paralever posteriore (entrambi rivisti anche in alcune parti meccaniche), garantisce una maggiore stabilità e una maggiore precisione di guida. Sono nuove anche le “scarpe”, cioè le ruote: sui (confermati) cerchi da 19” davanti e 17” dietro infatti troviamo pneumatici da 120/70 all’anteriore e un agile 170/60 al posteriore (prima erano 110/80 e 150/70). Migliorati anche i freni, che ora prevedono delle pinze Brembo monoblocco davanti e un disco di maggiore diametro dietro, tutti debitamente controllati dall’ABS di serie.



Ancora più comoda

L'estetica è completamente rivista: pur mantenendo il "family feeling" dei precedenti modelli, la GS appare più spigolosa e "cattiva". Molto belli (anche se assai poco BMW...) i fianchetti che coprono i due miniradiatori. Al top il comfort di guida: la GS ora ha un nuovo parabrezza regolabile manualmente con una mano sola, mentre la sella del pilota si può regolare in altezza e in inclinazione. Il  sellino del passeggero invece, può essere spostato in senso longitudinale per trovare la giusta distanza con il pilota.  Cambia anche la strumentazione, che ora integra di serie il computer di bordo. Il faro, dalla consueta forma asimmetrica, prevede come optional la possibilità di integrare la luce diurna a led. La R 1200 GS arriverà dai concessionari all'inizio della primavera 2013 a un prezzo ancora da definire. 





COMMENTI
Ritratto di 46 Luca 58
46 Luca 58 Ducati Multistrada 1200 Sport 2010
02 Ottobre 2012 ore 15:26
Ecco gli interventi che occorrevano per migliorare una che era gia una gran moto di sostanza, estetica piu cattiva aggiornamenti importanti, mi piacerebbe provare il motore che sulla carta è piu potente..dal mio punto di vista ho preso la Multistrada 1200 perche adoro le potenze esagerate e la ruota che abbandona l'asfalto in accellerazione,mi piace la guida supersportiva e qualche turno in pista,ma questa GS è veramente bella e presumo efficacissima.. PS il cruscotto adesso è il top !
Ritratto di OrsoMarsicano
OrsoMarsicano Kawasaki Ninja ZX-6R 636 2005
02 Ottobre 2012 ore 15:31
Dovevate intitolare: "ecco il nuovo cataloho accessori BMW". Ma dico io, tutto è optional? Pure le mappature? MA che senso ha? Guarda KTM ,guarda Multistrada, questi crucchi invece se ne fregano, tanto sanno che la gente le loro moto le compra lo stesso...
Ritratto di JoeyD
JoeyD Suzuki V-Strom DL 1000 2002-2006
02 Ottobre 2012 ore 16:21
Ti sei risposto da solo, la gente compra comunque questo bestione e più lo paga e più è contenta, la moda funziona così... poi magari va in giro con una Panda 30 dell'82, ma almeno ha il GS 2013 full optional
Ritratto di Piper
03 Ottobre 2012 ore 12:52
ma se compri una moto del genere perchè dovresti andare in giro in macchina ?? un po' troppo cara ... chissà questa poi ...
Ritratto di Piper
03 Ottobre 2012 ore 12:52
ma se compri una moto del genere perchè dovresti andare in giro in macchina ?? un po' troppo cara ... chissà questa poi ...
Ritratto di Eto.Demerzel
03 Ottobre 2012 ore 16:49
Molto bella, la qualità BMW c'è e si vede. Tuttavia non amo le motociclette raffreddate a liquido e meno che mai un boxer bmw.
Ritratto di ciaffo72
13 Ottobre 2012 ore 19:56
non so cosa dire.....hanno voluto avvicinarsi alle altre quando sono anni che le altre cercano di avvicinarsi a lei!!!quello che si otterrà sarà un'appiattimento e nessuna moto sarà divera dalle altre come hanno fatto con le moto da strada (TUTTE UGUALI)!!!!Mi viene da ridere quando diranno il PREZZO!!!
Ritratto di 46 Luca 58
46 Luca 58 Ducati Multistrada 1200 Sport 2010
21 Ottobre 2012 ore 20:21
hai ragione.. bmw faceva categoria a parte,ma Ducati Honda la stavano massacrando e se guardi bene in questa GS, peraltro bellissima a mio avviso, c'è un po di crosstourer 1200 e Multistrada1200, il mercato si evolve,le sportive in quanto a vendite hanno fatto una brutta fine,forse perche come dici tu sono diventate tutte uguali.Siamo nell'era delle multimoto comode belle e veloci,le case combattono senza esclusione di colpi.
Ritratto di BMW gs
BMW gs BMW Serie F GS F 650 GS 2011
19 Ottobre 2012 ore 12:30
Io sono un biemmewista da poco (ho una f650 gs) e non vedo l ora di provare questo capolavoro di meccanica e design
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    30 Novembre 2019
    Questo è il boxer bicilindrico di maggior cilindrata mai costruito, non a caso si chiama Big Boxer. Lo avete già visto sui prototipi BMW Concept R 18 e Concept R 18/2, è stato montato anche sulle moto customizzate “the Departed“  di Zon e “Birdcage” di Revival Cycles, realizzate con l’appoggio di BMW Motorrad, ma fino ad ora se ne è saputo poco
  • Spy
    22 Novembre 2019
    A quanto sembra la casa bavarese è al lavoro per dare una “compagna di listino” allo scooterone C evolution: secondo il disegno di un brevetto, trapelato online, si tratterebbe di una naked sportiva con soluzioni tecniche parecchio interessanti
  • News
    12 Novembre 2019
    BMW dà il via ai pre-ordini per la versione definitiva della bellissima R18. La moto pronta per la produzione di serie sarà svelata solo nel corso del 2020, ma di lei, dopo il debutto a Villa d’Este, sappiamo già molto, a cominciare dal suo possente boxerone da 1800 cm3