NOVITA' MOTOCICLISMO

VenTo Bici Tour, due weekend per scoprirla

Il Politecnico di Milano ha organizzato con il supporto di Bosch due fine settimana alla scoperta della futura ciclovia che collega Torino a Venezia, seguendo le sponde del Po. Tre giorni immersi nella natura a passo lento per gustarsi il territorio e le prelibatezze dell’enogastronomia locale, con il primo appuntamento da Torino a Pavia e il secondo da Mantova al Lido di Venezia

VenTo Bici Tour, due weekend per scoprirla
Convegni infrasettimanali
Due lunghi weekend di pedalata collettiva e tanti eventi infrasettimanali per promuovere VenTo, la  ciclovia che unisce Torino a Venezia seguendo le due sponde del Po. Un’infrastruttura ciclopedonale di 679 km concepita nel 2010 e inserita dal Governo tra le dieci ciclabili turistiche di interesse nazionale per l’importanza strategica che ricopre nel piano di sviluppo a pedali del Bel Paese. La VenTo, infatti, è parte del tratto italiano della Eurovelo 8, la ciclovia che attraversa il Vecchio Continente da Est a Ovest, e si interseca con altri due percorsi europei e con diversi itinerari regionali rendendola utile non solo per le vacanze, ma pure per gli spostamenti quotidiani. L’iniziativa promozionale, denominata VenTo Bici Tour, voluta dal Politecnico di Milano e organizzata con il sostegno di Bosch è alla sesta edizione, la seconda aperta al pubblico. Una manifestazione che prende il via venerdì 25 maggio con la partenza dalla Casa dell’Ambiente di Torino del primo fine settimana a pedali che porterà i cicloturisti fino a Pavia seguendo gli itinerari lungo il Po. Un mini tour in tre tappe con la prima di 70 km con soste a Chivasso e Fontanetto Po e destinazione Trino. Il sabato si parte per Valenza (55 km) passando da Morano sul Po e Casale Monferrato mentre alla domenica si fanno i 75 km che separano da Piazza XXXI Maggio di Pavia, con ristori previsti ad Alluvioni Cambiò e Cervesina. Oltre al piacere del pedalare su ciclabili protette o su strade secondarie immerse nella natura, la tre giorni è pensata pure per assaporare il gusto delle specialità locali e scoprire le bellezze di luoghi poco noti, ma ricchi di fascino. Il secondo weekend con VenTo parte da Mantova venerdì 1 giugno con una tappa per esperti o per possessori di e-bike. I chilometri da affrontare, infatti, sono 105, quelli che portano a Ferrara passando da Revere, Felonica e Stellata di Bondeno. Il sabato si pedala fino a Polesella e Villanova Marchesana per giungere dopo 60 km ad Adria, da dove si parte la domenica 3 giugno per il finale a Rosolina, Chioggia e Pelletrina prima dell’arrivo al Lido di Venezia. Chi lo desidera può allungare il viaggio partecipando alle tappe intermedie (percorsi da 45 a 70 km) tra i due fine settimana comprensive di convegni sulla ciclovia e le potenzialità economiche del cicloturismo nelle città attraversate, come Piacenza, Cremona, Boretto, Reggio Emilia e Mantova. 
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    15 Dicembre 2018
    La Spagna di Valencia “madre” della paella e dalle ciclabili da sogno e quella immersa nella natura vulcanica dell’isola di Lanzarote, la Sicilia barocca con le sue città Patrimonio dell’Umanità e la Cuba ricca di storia da visitare al ritmo della salsa. Per inaugurare il nuovo anno pedalando ci sono molte proposte di sicura attrattiva culturale e naturale da vivere in compagnia con altri bikers
  • Green Planet
    06 Luglio 2018
    Le due località romagnole promuovono l’uso della bici per gli itinerari casa-scuola e casa-lavoro con il progetto “Cambiamo Marcia”. Ai ragazzi sono dedicate una campagna di sensibilizzazione alla mobilità sostenibile e una ciclofficina per prendere confidenza con le due ruote, agli adulti un incentivo economico per rinunciare all’auto e recarsi al lavoro pedalando
  • Green Planet
    05 Aprile 2018
    L’associazione specializzata in escursioni con e-MTB ha in calendario numerosi tour per la primavera. I primi appuntamenti sono nelle terre dei grandi vini del Piemonte, le Langhe e il Roero. A maggio due fine settimana nell’entroterra ligure su itinerari di grande fascino e con diverse difficoltà, come quelli sopra Finale Ligure e nel Parco Naturale delle Cinque Terre