NOVITA' MOTOCICLISMO

Transanatolia Rally, novità della 9° edizione

La nona edizione del Transanatolia Rally porta con sé alcune novità in fatto di date e tappe. Rimane però invariato lo spirito dell’evento, a metà tra un rally raid a tutti gli effetti e un emozionante viaggio alla scoperta di luoghi lontani e culture di oltre 6.000 anni fa. Ecco i dettagli e le info iscrizioni

Transanatolia Rally, novità della 9° edizione
Transanatolia Rally
Il Caravan Serraglio Lounge e Motorbike Atelier di Milano è stato cornice per la presentazione italiana del Transanatolia Rally, prima di un tour europeo che toccherà anche Parigi, Barcellona e Olanda per concludersi poi al Moto Days di Roma, a inizio marzo. La gara si correrà in Turchia dal 24 al 31 agosto: 7 le tappe in calendario, di cui 4 del tutto inedite. Dopo otto anni nella parte centrale del Paese, quest'anno il Rally Raid partirà infatti da Abant Gölü, località a situata a circa 150 chilometri da Istanbul adagiata sul lago Abant. Da qui, i piloti partecipanti si sposteranno quindi con oltre 3000 chilometri di percorso verso Est, attraversando Cappadocia e Anatolia, immergendosi nella vera essenza del paese. Date e tappe a parte, il rally rimane infatti invariato nella sua essenza: accanto ai motociclisti, protagonisti della corsa saranno ancora una volta la cultura, la natura e la storia del paese. Tra laghi, montagne ed antiche città, i piloti ammireranno i mosaici a ciottoli dell'Antica Frigia risalenti al 2000 a.C., le strade dei bazar Assiri antiche oltre 6.000 anni, i monumenti di Commagene del 200 a.C. oggi patrimonio dell'Umanità Unesco e forse, il percorso è ancora in fase di studio non ancora definitivo, la città di Gobekli Tepe. Quest’ultima parrebbe essere una tappa particolarmente interessante: riportata alla luce nel 1995, l’antica città è ora al centro di importantissimi studi e scoperte dopo che nel 2017 l'università di Edimburgo ne ha ritrovato all’interno dei confini la prova che una cometa colpì la Terra nell’11.000 a.C. Lasciandone la trattazione agli scienziati ed agli storici, possiamo accennare al ritrovamento di bassorilievi su cui appare la narrazione di un cataclisma che avrebbe sconvolto completamente il nostro pianeta distruggendo le antiche civiltà avanzate che l’abitavano. Così presentata, l’edizione 2019 Transanatolia Rally parrebbe essere più che un Rally Raid l’occasione perfetta per abbinare passione per le due ruote con quelle per la storia e la cultura.
Sul sito ufficiale transanatolia.com tutte i dettagli sui prezzi e sulle iscrizioni. 
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    08 Luglio 2019
    Alistair Allan ha vinto su Bmw HP2, al secondo posto Ugo Filosa con una Africa Twin. Ma la gara si può affrontare anche con moto di media cilindrata, non necessariamente bicilindriche. Durussel e Alessandrini hanno ben figurato con monocilindrici "storici", mentre le nuove Ktm 790 hanno passato l'esame. Laura Cola ha portato al faro di Finisterre la Royal Enfield.
  • News
    22 Giugno 2019
    Ieri un prologo "goliardico", oggi parte la prima tappa della gara che attraversa l'Europa dal Baltico all'Atlantico. I concorrenti lasceranno Danzica per il primo stage interamente in territorio polacco: 8mila i chilometri in totale, due le tappe italiane.
  • News
    22 Giugno 2019
    Fino al 30 giugno sarà possibile iscriversi a tariffa agevolata: nel 2020 più vantaggi anche per i partecipanti alla categoria Malle Moto, mentre chi non vorrà entrare in classifica potrà scegliere il raid