Salta al contenuto principale

Tragedia nel Trofeo Amatori, muore Fabrizio Giraudo

La tragedia è avvenuta al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” intorno alle 13 30 di domenica scorsa dove era in corso il Trofeo Italiano Amatori e al primo giro della RR Cup classe 1000 si è innescata la tragica carambola

In un incidente di gara ha perso la vita il pilota Fabrizio Giraudo, 46 anni di Cuneo. La tragedia è avvenuta al Misano World Circuit “Marco Simoncelli” intorno alle 13 30 di domenica scorsa, 16 aprile. Era in corso il Trofeo Italiano Amatori e al primo giro della RR Cup classe 1000 si è innescata la tragica carambola che ha coinvolto quattro piloti: secondo le prime ricostruzioni il gruppo dei concorrenti era sul rettilineo principale, uno di loro ha rallentato per un guasto tecnico ed è stato colpito prima da quello che seguiva e poi da Giraudo che stava sopraggiungendo, ed è quindi caduto venendo investito a sua volta. La Direzione ha subito interrotto la gara esponendo la bandiera rossa e i sanitari sono intervenuti tempestivamente prestando i primi soccorsi ai piloti rimasti a terra, ma per il piemontese non c’è stato nulla da fare a causa delle gravissime lesioni riportate. Nonostante i ripetuti tentativi di rianimarlo, il medico ha dovuto constatarne il decesso.

Sono intervenuti i carabinieri di Misano Adriatico e il magistrato di turno, Davide Ercolani, ha disposto il sequestro dei mezzi e l’autopsia sul corpo del pilota deceduto. Giraudo lascia la moglie e due figli.

 

Un altro incidente mortale ad ottobre

L’incidente segue un altro evento tragico avvenuto sullo stesso tracciato pochi mesi fa, ad ottobre, durante una prova della Coppa Italia. Allora la vittima fu Federico Esposto, 27 anni di Roma, e nel sinistro venne coinvolto anche Marco Sciutteri, poliziotto messinese di 31 anni residente a Bologna, Il quale fu trasportato in elicottero all’ospedale di Cesena, in gravissime condizioni.

 

 

Leggi altro su:

Aggiungi un commento