NOVITA' MOTOCICLISMO

Tourist Trophy 2019, per goderselo direttamente dall'Isola

Se l’idea di prendere parte - come spettatori ovviamente - a questa 100° edizione del TT vi stuzzica, la proposta di Mondocorse potrebbe fare al caso vostro. Un volo charter porterà direttamente sull’Isola, senza scali, 150 passeggeri, regalando loro la possibilità di godersi 6 incredibili giornate di gara

Tourist Trophy 2019, per goderselo direttamente dall'Isola
Viaggio al TT?
Prima sarà la volta delle Superbike e dei Sidecar, poi, il lunedì, toccherà alle Supersport e alle Superstock. Si ricomincia mercoledì, con la gara2 riservata alle Superbike e la TTZero Race per le sole elettriche. Poi la categoria Bennets Lightweight TT, riservata  ai motori a due cilindri da 650 cm3. Infine, venerdì 7 giugno, gran finale con gara2 dei Sidecar e il Senior TT. Tutto come da programma, anche se ogni vero appassionato di corse su strada sa bene che poi, nelle pratica, le cose seguiranno un corso molto diverso e decisamente più entusiasmante.
Se all’edizione 2019 del Tourist Trophy - quest’anno in scena dal 25 maggio al 7 luglio - mancano ancora parecchi mesi, il tempo stringe per quanti, almeno una volta nella vita, fremessero all’idea di godersi le gare direttamente dall’isola di Man.
Da oltre 30 anni attiva nella promozione della spettacolare corsa su strada, la società milanese Mondocorse ha infatti organizzato un viaggio ad hoc per “trasportare” gli appassionati direttamente sulla linea di partenza (o quasi). Il programma è allettante: dall’Italia partirà un volo charter per l’Isola di Man, l’unico diretto, senza scali. 6 giorni a base di passione e adrenalina. Nient’altro. Ovviamente però i posti disponibili non sono infiniti ed essendo l’offerta valida solo per 150 partecipanti, è bene organizzarsi per tempo e, nel caso, prenotarsi un posto sull’aereo!
Visitando il sito viaggioaltt.it si possono avere tutte le informazioni e i prezzi. 


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    27 Agosto 2019
    Ritiri decisivi sia nella Superbike che nel Junior: Dunlop - tradito dalla propria Suzuki a meno di due miglia dall'arrivo- regala il successo all'australiano, Coward centra la sua prima affermazione approfittando del ko di Johnston
  • News
    26 Agosto 2019
    Il pilota neozelandese è deceduto in seguito della caduta a Ballaugh Bridge nel corso della gara del Senior Classic. Il 37enne aveva debuttato al Manx nel 2007, lascia moglie e figli. Oggi riprendono le gare con le ultime due categorie in programma
  • News
    24 Agosto 2019
    McPint ha dominato i 3 giri del Mountain Course, ma il Bonny ha ottenuto la seconda piazza con una bella gara. Terzo Coward su Norton, Maria Costello ai piedi del podio mancando di un soffio la tripletta per la casa di Cassinetta di Lugagnano. Bruce Anstey primo nella Lightweight