NOVITA' MOTOCICLISMO

Svezia, limiti di velocità: i cittadini denunciano tempi di percorrenza enormi ed il governo fa marcia indietro

In vigore dal 2016 su quasi il 44% delle strade, i limiti di velocità introdotti dal governo svedese hanno causato parecchi disagi ai cittadini che, riunitisi in associazioni e comitati, ne hanno chiesto l’abrogazione. Il governo ha così ristabilito i limiti pre 2016, promettendo nuove iniziative per migliorare la sicurezza stradale

Svezia, limiti di velocità: i cittadini denunciano tempi di percorrenza enormi ed il governo fa marcia indietro
Limiti di velocità
Introdotti nel 2016 con l’intenzione di migliorare la sicurezza stradale, i limiti di velocità voluti dal dipartimento dei trasporti svedese non hanno in alcun modo incontrato il favore dei cittadini. In molti hanno lamentato tempi di percorrenza troppo elevati e, a seguito anche dei numerosi appelli rivolti alle istituzioni da parte di comitati e associazioni (tra queste anche quella motociclistica SMC Sverige MotorCyklister), il Governo ha scelto infine di ripristinare i vecchi limiti di velocità. Nel 2016 si era deciso di abbassare i limiti nelle contee di Dalarna, Jämtland-Härjedalen e Jönköping a soli 80 km/h su tutte le strade a due sensi di marcia prive di barriere e di protezione centrali. La “stretta” andava così ad interessare addirittura il 44% delle strade svedesi, per un totale di circa 4.300 km. Troppi: lavoratori e studenti hanno denunciato al governo i gravi disagi che ne sono derivati, con tempi di percorrenza dilatatisi di diverse decine di minuti per il raggiungimento del posto di lavoro o del luogo di studio. Non si tratta, è chiaro, di mettere in secondo piano la questione sicurezza, bensì di studiare alternative più efficaci che non danneggino l’economia del paese. In particolare, tra le numerose proposte portate avanti dalle associazioni e dai comitati maggiormente esposti, anche l’utilizzo di nuovi asfalti con maggiore attrito, una più capillare manutenzione delle strade e (un po’ come già fatto in Austria), l’utilizzo di una segnaletica specifica sulle curve pericolose. Come accennato, il governo per il momento ha ristabilito i vecchi limiti di velocità, promettendo al contempo nuovi interventi studiati ah hoc.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    30 Maggio 2023

    La Svezia sta sviluppando un progetto che potrebbe essere rivoluzionario: è in via di costruzione la prima autostrada elettrificata permanente che permette di ricaricare i veicoli elettrici durante la guida

  • Green Planet
    02 Luglio 2020

    Dall’accordo tra il produttore di moto elettriche Cake e il tour operator a due ruote Skoj P Hoj nasce una proposta per esplorare le aree naturali a Nord di Stoccolma in sella a una moto elettrica, la Kalk. Si può scegliere il percorso più adatto alle proprie abilità e si avrà come guida Olle Ohlsson, veterano della Parigi-Dakar. Le escursioni sono di mezza giornata o di un giorno

  • News
    06 Febbraio 2013
    Uno studio dell'agenzia dei trasporti svedese ha evidenziato come i motociclisti scandinavi siano in media più lenti dei colleghi a quattro ruote, quindi molto più attenti alla sicurezza
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2023
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
La Fiat 600 e le sue rivali
Green Planet