NOVITA' MOTOCICLISMO

Suzuki, il Black Friday diventa Green

Oggi, venerdì 26 novembre, il il Black Friday, giornata che, come da tradizione USA, dà il via al periodo dello shopping natalizio attraverso sconti e promozioni. Un venerdì che Suzuki ha scelto quest’anno di trasformare in un “Green Friday”, devolvendo lo 0,5% del fatturato giornaliero per la piantumazione di un albero di ciliegio…Ecco come funziona

Suzuki, il Black Friday diventa Green
Giorno che dà il via al periodo dello shopping natalizio, il Black Friday si trasforma quest’anno grazie a Suzuki in un inedito “Green Friday”. Contestualmente alla Giornata degli Alberi della scorsa domenica, la casa di Hamamatsu ha annunciato infatti  il via a un’iniziativa che testimonia la grande attenzione dell’Azienda verso gesti concreti di aiuto al nostro pianeta. Vediamo in cosa consiste.
Tutti i Concessionari Suzuki d’Italia e la stessa sede di Suzuki Italia a Torino pianteranno almeno un albero di ciliegio giapponese in un parco cittadino, servendosi per lo scopo dello 0,5% del fatturato giornaliero della giornata di oggi, venerdì 26 novembre. L’iniziativa si rivolge a tutti i clienti Suzuki che, acquistando questo venerdì un’autovettura, un motociclo o un fuoribordo, così come un servizio post vendita, accessori, ricambi o merchandise, sia presso la rete dei concessionari sia nella piattaforma di e-commerce, daranno assieme alla Casa di Hamamatsu un aiuto concreto a migliorare la qualità dell’aria e a salvaguardare il pianeta.

Un Piano Ambientale ben definito

Attraverso la Suzuki Environmental Vision 2050, lo ricordiamo, Suzuki Motor Corporation ha definito un piano di sostenibilità ambientale che fissa una strategia per ridurre del 40% la CO2 emessa dai veicoli made in Hamamatsu entro il 2030 per poi crescere al 90% di riduzione entro il 2050. Suzuki inoltre, si è impegnata a ridurre gli imballaggi in plastica di un valore stimato di 2,3 tonnellate all’anno e a impiegare energie rinnovabili come quelle generate dall’impianto eolico dello stabilimento di Kosai e dagli impianti ad energia solare degli stabilimenti di Hamamatsu, Maruti Suzuki, Pak Suzuki, Makinohara e Maisaka.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    20 Luglio 2022
    Suzuki ha annunciato l’arrivo di due nuovi scooter per il mercato europeo. Si chiamano Address 125 e Avenis 125, sono accomunati dallo stesso motore e dalla stessa impostazione ma uno è contraddistinto da linee tondeggianti e familiari mentre il secondo è più spigoloso e avveniristico. 
  • News
    22 Giugno 2022
    Power Free è il primo veicolo a due ruote costruito dalla Suzuki: si trattava di una bicicletta motorizzata spinta da un propulsore monocilindrico di 36 cm³ che venne messa in vendita nel giugno del 1952, esattamente settant’anni fa. Ecco la sua storia
     
  • Spy
    21 Giugno 2022
    I brevetti depositati dalla Casa giapponese dimostrano che è allo studio un prototipo di Burgman alimentato a batterie. Così è confermato che anche Suzuki prenderà parte alla rivoluzione elettrica delle due ruote
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Berlina o crossover?
Green Planet