NOVITA' MOTOCICLISMO

Salone di Milano 2016 - Ducati Monster 1200, più potente e cattiva

Per il 2017 la Monster 1200 sfoggia un serbatoio più snello, una coda sportiva completamente ridisegnata, un’elettronica di prim’ordine, derivata da quella della 1299 Panigale, mentre il bicilindrico Testastretta guadagna 15 CV 

Salone di Milano 2016 - Ducati Monster 1200, più potente e cattiva
Potenza e controllo
La Monster 1200 adotta per il 2017 un nuovo serbatoio in acciaio più snello, dotato di gancio di fissaggio al telaio, esattamente come il primo modello del 1993. Il motore invece è l’ultima evoluzione del Testastretta 11° DS di 1.198 cm³ (Euro 4) che non solo garantisce elevati valori di potenza (150 CV a 9.250 giri, 15 CV in più della precedente Monster 1200 e 5 in più della 1200 S) e coppia (126,2 Nm a 7.750 giri), ma anche una curva di erogazione fluida e piena fin dai bassi regimi e una risposta all’acceleratore con sistema Ride by Wire sempre graduale e ben gestibile. Il telaio - il classico traliccio in tubi d’acciaio - sfrutta il bicilindrico Testastretta come elemento stressato, al quale sono collegati il compatto forcellone monobraccio e le nuove pedane pilota fuse in alluminio, separate da quelle del passeggero. Ricco il pacchetto elettronico derivato da quello della Panigale, che comprende tre Riding Mode (Sport, Touring e Urban da 100 CV), e piattaforma inerziale (IMU) che gestisce l'ABS cornering (con tre livelli di intervento, l primo consente addirittura la derapata al posteriore...), il traction control (settabile su otto livelli) e il Ducati Wheelie Control (anch'esso regolabile su otto livelli). Di qualità le sospensioni, forcella Kayaba da 43 mm completamente regolabile e mono Sachs regolabile in estensione e nel precarico, mentre l'impianto frenante vede al lavoro un doppio disco da 320 mm con pinze radiali Brembo monoblocco M4.32. La versione 1200 S ha componentistica ancora più raffinata: forcella regolabile Öhlins con steli da 48 mm, mono, sempre Öhlins, anch’esso completamente regolabile e impianto frenante composto da due dischi Brembo da 330 mm, accoppiati a pinze monoblocco Brembo M50. Infine, i colori: la Monster 1200 è disponibile nel colore Rosso Ducati con telaio rosso e cerchi neri, mentre la Monster 1200 S è in vendita nelle colorazioni Rosso Ducati con telaio rosso e cerchi neri e nel Liquid Concrete Grey con telaio nero e cerchi neri.


NOTIZIE CORRELATE
  • News
    31 Marzo 2020
    Tecnici, ingegneri, piloti, adetti stampa e tutto lo staff manageriale di Ducati hanno voluto lanciare un messaggio di positività in questo momento così difficile. La raccomandazione è sempre quella: "restate a casa" ma tifando per le rosse di Borgo Panigale
  • News
    29 Marzo 2020
    MotoGP news – Oggi è andata in scena la prima gara della MotoGP, anche se solo in versione virtuale. A vincere questa prima prova è stato Alex Marquez, che ha preceduto il “nostro” Francesco Bagnaia l'unico a riuscire a tenergli testa per tutta la gara. Completa il podio Maverick Vinales, quarto Fabio Quartararo. prossima gara il 12 aprile
  • News
    29 Marzo 2020
    Il pilota della Ducati è stato ospite a Sky Sport e non si è nascosto: "Le possibilità di vincere la prima gara c'erano e anche per il mondiale voglio essere in lotta". Il forlivese non è ottimista però sulla ripresa della stagione: "Al momento non è facile pensare a un calendario: siamo in molti a spostarci e questo rende tutto complicato". "Il futuro? Mi piacerebbe il motocross"