NOVITA' MOTOCICLISMO

Royal Enfield Italian Festival 2019, record di iscritti

Record di partecipanti per il raduno riservato ai tanti fan della casa indiane. Per loro il Club nazionale Royal Enfield Riders of Italy ha preparato un programma ricco di eventi che ha lasciato tutti soddisfatti

Royal Enfield Italian Festival 2019, record di iscritti
Tutti soddisfatti
Centoventi equipaggi, rigorosamente in sella alla propria motocicletta, hanno raggiunto lo scorso fine settimana da molte parti d’Italia il Parco della Comasca di Marina di Massa per l’edizione 2019 del Royal Enfield Italian Festival, il raduno nazionale dedicato agli fans di Royal Enfield. L’evento, organizzato per il terzo anno dal Club nazionale Royal Enfield Riders of Italy, si è confermato come il principale raduno Royal Enfield dell’Europa mediterranea e ha ulteriormente rafforzato il legame tra gli appassionati italiani del marchio anglo-indiano.
“L’affetto dei nostri soci e degli Enfielder in generale ci stupisce ogni volta, ritrovare anno dopo anno amici vecchi e nuovi che in alcuni casi attraversano l’Italia per festeggiare Royal Enfield è la miglior ricompensa per i soci del Club che si sono impegnati nell’organizzazione del REIF“ commenta Liliana Oliosi, vice presidente di Royal Enfield Riders of Italy e Direttrice del Festival.



L’edizione 2019 del REIF ha ulteriormente ampliato il ventaglio di attività per i partecipanti. Oltre ai tradizionali tour sul territorio, che hanno toccato le Alpi Apuane nella giornata di sabato e le cave di marmo di Fantiscritti la domenica, gli Enfielder hanno potuto effettuare test ride della gamma di Royal Enfield, accedere al temporary store allestito all’interno del Royal Enfield Truck e rifare il look a barba e capelli nel corner di 423 Barber Shop. Molto apprezzati inoltre l’incontro con il moto-viaggiatore Andrea De Angelis, che ha presentato l’ultimo libro “Cime, cime e ancora cime. In Royal Enfield sul tetto d'Europa”, e la prima edizione della goliardica Slow Race Challenge, gara di lentezza sui trenta metri vinta da Roberto Polleri su Royal Enfield Bullet. In aggiunta alcune special realizzate da customizer, concessionari e appassionati sono state esposte nella RE Custom Arena.
Non solo tour e attività al Village. Gli Enfielder hanno avuto modo di scoprire le prelibatezze enogastronomiche del Ristorante Il Fornaretto di Massa, del Rifugio Città di Massa di Pian della Fioba e della Larderia Giannarelli di Colonnata, oltre a partecipare alla serata conviviale del sabato presso la Capannina di Franceschi di Forte dei Marmi.
Tra gli appassionati che hanno raggiunto il Royal Enfield Village a Marina di Massa anche lo Chef Damiano Carrara, che ha approfittato del Festival per scoprire le motociclette del marchio e si è fermato a chiacchierare di moto e cucina con molti dei partecipanti.



Il Festival è stato inoltre un’occasione d’incontro per i sodali di Royal Enfield Riders of Italy, il club nazionale di marchio. Durante il weekend del raduno sono state infatti consegnate le Bandiere di Coordinamento ai fiduciari locali del Club e con l’occasione è stata ufficializzata la nomina di Gianfranco Prisco a Fiduciario del Club per la città di Torino. “Nei primi due anni di vita Royal Enfield Riders of Italy è diventato uno dei punti di riferimento della Enfield Nation italiana, collaborando attivamente con la casa madre, il distributore italiano del marchio e gli altri raggruppamenti di appassionati per diffondere la cultura RE nel nostro paese. Ci fa piacere che la crescita del Club, testimoniata da eventi come il Festival, vada di pari passo con l’aumento costante del parco circolante RE italiano“ commenta Cesare Sasso, Presidente di Royal Enfield Riders of Italy.
Il Festival è stato patrocinato dal Comune di Massa e ha visto la partecipazione come partner di Royal Enfield e del distributore italiano del marchio Valentino Motor Company S.p.A. oltre al supporto di Metzeler e del concessionario Royal Enfield di Massa Moto Nois s.a.s.
Cesare Carola, responsabile commerciale Italia di Valentino Motor Company S.p.A. esprime così la propria soddisfazione per la riuscita del Festival: “Royal Enfield e il distributore italiano del marchio partecipano da tempo e con grande entusiasmo alle attività di Royal Enfield Riders of Italy, esempio della passione degli owner Royal Enfield per le motociclette della casa. Il Festival si è rivelato, come per le precedenti edizioni, un’occasione speciale per incontrare e ascoltare i nostri clienti e celebrare con loro l’amore per il marchio”.
L’appuntamento con la prossima edizione del Royal Enfield Italian Festival è fissato per l’estate 2020, nel frattempo Royal Enfield Riders of Italy ha un ricco calendario di appuntamenti su tutto il territorio nazionale per soci e semplici appassionati che smaniano per ripartire in sella alla propria Royal Enfield.

(foto by Alberto Cervetti)


NOTIZIE CORRELATE
  • Spy
    11 Maggio 2020
    Per il 2021 Royal Enfield parrebbe avere grandi intenzioni. Il brand indo-britannico ha in questi mesi registrato nuovi nomi, tra cui la Flying Flea e la Meteor. Forse arriverà anche una Scrambler, magari equipaggiata con il fortunato bicilindrico da 650 cm3
  • Spy
    14 Aprile 2020
    Royal Enfield ha in serbo parecchie novità, di recente ha registrato anche il nome Meteor. Di lei sappiamo pochissimo, ma questa immagine, ripresa durante un test su strada, ci conferma che qualcosa bolle in pentola
  • Notizie dalla rete
    21 Gennaio 2020
    La Euro 5 ha fatto e farà molte vittime, tra queste, secondo quanto riportano i siti inglesi, anche il glorioso monocilindrico 500 di Royal Enfield che dovrebbe uscire di produzione non prima però di aver dato vita a una bella “final edition”