NOVITA' MOTOCICLISMO

Rossi: ecco il "museo segreto" in cui il Dottore custodisce i cimeli di un'intera carriera

Con un video caricato sul canale Dainese, Valentino Rossi ci svela per la prima volta dell’esistenza di un "museo segreto” in cui sono costruiti i cimeli raccolti in quasi 30 anni di gare. Dalle tute ai caschi, le teche in vetro proteggono i “momenti indimenticabili della carriera”: ce lo racconta lo stesso Vale in questo primo episodio di una mini serie realizzata da Dainese e incentrata sul pilota di Pesaro

Rossi: ecco il "museo segreto" in cui il Dottore custodisce i cimeli di un'intera carriera
Il museo segreto di Valentino
Accumulati in quasi trent’anni di carriera, i “cimeli” indossati in pista e nel paddok dal Dottore sono conservati in una “stanza segreta” di cui nessuno (o quasi) conosceva l’esistenza. A svelarcelo è lo stesso Valentino che, per la prima volta, ha aperto le stanza del “museo” (in realtà un semplice magazzino) in un video caricato su You Tube da Dainese (si tratta del primo episodio di quattro minifilm dedicati al Dottore)
Disposti in ordine cronologico ed abbinati in base all’evento, stivali, caschi, guanti  e tute firmate dal marchio vicentino (con cui Rossi, lo sappiamo bene, coltiva uno strettissimo rapporto fin dagli esordi) sono protette all’interno di teche di vetro. Una “testimonianza” - racconta lo stesso Dottore - di “momenti indimenticabili della carriera” cominciata ormai nel lontano 1993 a soli 13 anni col campionato Sport Production. Dai preziosi caschi disegnati da Drudi Design alle memorabilia più classiche fino alle moto che l’hanno accompagnato sui circuiti di tutto il mondo, il museo raccoglie oggetti dal valore potremmo dire inestimabile. C’è perfino un guardiano, Antonio, incaricato di allestire il museo e tenerlo ben organizzato. Di visite al pubblico, almeno per il momento, non se ne parla, ma chissà che un giorno le porte della “secret room” non possano essere aperte alle migliaia di fan… Non per farne una questione economica ma, ne siamo sicuri, i biglietti si venderebbero da soli!
Nel frattempo, ecco qui sotto il video con Vale che ci racconta tutto per filo e per segno...
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    29 Giugno 2020
    La gara che ha portato Valentino ad accusare Marc di essere scorretto rimarrà una delle più avvincenti degli ultimi anni: Lorenzo va in fuga, ma è braccato da un terzetto velocissimo che non si risparmia staccate al limite e sorpassi
  • News
    19 Giugno 2020
    I compagni di squadra di Marquez hanno pagato caro il confronto con Marc: tutti sconfitti, da Lorenzo a Pedrosa, ma il fratello Alex non ha potuto nemmeno raccogliere la difficile sfida. Anche i grandi dominatori del passato hanno azzerato la concorrenza: Stoner, Rossi e Doohan hanno spesso avuto la meglio su compagni di squadre e di marca
  • News
    17 Giugno 2020
    L'australiano parla delle recenti prestazioni del Dottore senza andare troppo per il sottile: "È deludente vedere qualcuno che chiunque avrebbe voluto nella propria squadra retrocesso nella squadra satellite”. Ma per il due volte campione del mondo il 46 ha ancora delle carte da giocarsi: "Il talento non lo perdi". Su Marquez: "Avrei potuto batterlo? In qualche gara sicuramente"