NOVITA' MOTOCICLISMO

Registro Storico FMI, una nuova piattaforma per le storiche all'estero

Il Registro Storico FMI supera i confini nazionali per accogliere anche le moto realizzate in Italia ma successivamente esportate all’estero.  Accedendo al nuovo sito motocicloitaliano.it, i proprietari potranno richiederne l’iscrizione con pochi click

Registro Storico FMI, una nuova piattaforma per le storiche all'estero
L’Italia nel Mondo
Prodotte in Italia e poi “emigrate” all’estero, le moto storiche oggi “residenti” al di fuori dei nostri confini nazionali potranno presto rientrare all’interno del Registro Storico FMI.
Presentato in occasione del Motor Bike Expo di Verona, il progetto è stato raccontato e spiegato dal Presidente della federazione Motociclistica Italiana Giovanni Copioli: accedendo al sito internet mototcicloitaliano.it, i residenti all’estero in possesso di una moto costruita - in Italia -  prima del 2000 potranno, nell’apposita sezione, inserirne dati, caratteristiche e fotografie, avanzando in tal modo una richiesta di registrazione. Terminato il processo - basteranno pochi minuti - l’iscritto riceverà, oltre all’attestato di iscrizione a Motociclo Italiano, anche un pacchetto dedicato con la Tessera Member FMI per l’anno in corso, una lettera del Presidente Giovanni Copioli e un gadget. L’iniziativa è rivolta a tutti gli appassionati del motorismo storico made in Italy residenti all’estero, siano essi italiani o stranieri. Tra loro, tutti i possessori di uno o più motoveicoli costruiti da almeno 20 anni, possono entrare a far parte di Motociclo Italiano, contribuendo così ad accrescere la cultura per il motociclismo tricolore.
La FMI - ha detto Copioli - ha il dovere di valorizzare il patrimonio motociclistico italiano e grazie a questo progetto potremo farlo rivolgendoci anche all’estero. Un passo importante per diffondere il prestigio del Made in Italy, che anche nel nostro settore è espressione di qualità e competenza. In tutto il mondo le moto italiane sono da sempre tra le più desiderate e da oggi sarà possibile percepirne il valore grazie a una collezione che consentirà a tutti di scoprirne le caratteristiche tecniche ed estetiche. Ciò avverrà con il determinante contributo dei proprietari che vorranno iscrivere i loro mezzi a motocicloitaliano.com”.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    30 Settembre 2021
    I corsi di guida sicura della Federazione Motociclistica Italiana hanno ricevuto l’European Quality Label, una prestigiosa certificazione di alta qualità che viene concessa dopo un’approfondita analisi dell’Associazione Europea dei Produttori di Motocicli (ACEM), della Federazione Internazionale di Motociclismo (FIM) e del Consiglio tedesco per la Sicurezza della Circolazione Stradale (DVR).
  • News
    10 Settembre 2021
    Tre giorni di gare sull’Isola d’Elba per festeggiare i 40° anniversario dalla vittoria dei Caschi Rossi italiani alla Six Days del 1981. Le date da segnarsi sul calendario sono quelle del 20, 21, 22 e 23 ottobre: vediamo di cosa si tratta
  • News
    09 Settembre 2021
    Pilota in numerose edizioni del Trofeo FMI, Membro della Giunta Nazionale del CONI, Vice Presidente della Federazione Internazionale di Motociclismo dal 2007 al 2010 e presidente della FMI dal 1996 al 2016. Classe 1947, Paolo Sesti se n’è andato dopo una lunga malattia. Lo ricordano il Presidente e il Segretario della FMI Giovanni Copioli e Alberto Rinaldelli