NOVITA' MOTOCICLISMO

Raid degli Oliveti, rally notturno nella Sardegna selvaggia

Manca poco alla partenza della terza edizione del Raid degli Oliveti, tour non competitivo organizzato dall’Associazione Pastori in Moto A.S.D. Due i percorsi che da Cagliari porteranno alla cima del Montiferru da gustarsi in gruppo o in solitaria nella notte del 14 dicembre!

Raid degli Oliveti, rally notturno nella Sardegna selvaggia
Raid degli Oliveti 2019
Ritorna il Raid degli Oliveti, raid motociclistico non competitivo che porta alla scoperta degli oliveti più belli di Sardegna. Giunto ormai alla sua terza edizione, l’evento è in programma quest’anno per il prossimo sabato 14 dicembre. Il programma è davvero unico: partenza da Cagliari e arrivo in cima al Montiferru, nella Sardegna centro-occidentale. Al buio, a quasi mille metri d’altitudine! Il tutto, comunque, in totale sicurezza, considerando che a seguire i partecipanti ci saranno medici e tecnici pronti ad intervenire in caso di bisogno, tra cui il dakariano sardo Maurizio Sanna.
I partecipanti potranno scegliere due diversi percorsi di circa 200 km, entrambi percorribili insieme al tour leader o in solitaria utilizzando la traccia GPS fornita dall'organizzazione, uno stradale e uno con sterrati di media difficoltà alternati a trasferimenti su strade panoramiche. Al termine del raid, giunti al traguardo, ci si ristorerà al Raid Camp, area campeggio di montagna difesa da querce secolari.
Organizzatrice dell’evento, l’Associazione Pastori in Moto ha annunciato anche numerose novità, incluso il Raid ADV LAB, giornata dedicata al training su navigazione e guida fuoristrada su maxi-enduro con degustazione finale di prestigio.
Sul sito raidoliveti.it tutti i dettagli per le iscrizioni.
L’Associazione Pastori in Moto A.S.D. - lo ricordiamo -  offre il più esteso e dettagliato archivio bilingue di itinerari dell’isola dedicati ai viaggiatori su due ruote. L’intento è quello di valorizzare l’alta qualità dell’offerta enogastronomica, culturale e naturalistica sarda mettendo a disposizione dei motociclisti le preziose risorse dell’isola. 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    01 Giugno 2020
    Il liberi tutti che inizierà dal 3 giugno non ha convinto alcuni presidenti delle regioni meno colpite dall'epidemia che temono i contagi portati dai turisti. Per questo il governo darà loro la possibilità di chiedere ai vacanzieri informazioni relative al loro stato di salute e, in generale, a quanto accaduto prima del viaggio
  • News
    29 Maggio 2020
    Aprire tutti insieme e con le stesse condizioni. Questa la linea del governo per dare il via libera agli spostamenti tra regioni. Le ipotesi potrebbero essere due: o si riapre il 3, oppure si rimanda di 7 giorni. Niente passaporto sanitario, anche se non è esclusa una “quarantena breve”. Prima però bisognerà valutare i dati sui contagi
  • News
    29 Maggio 2020
    Da decreto, a partire dal 3 giugno sarà nuovamente possibile spostarsi da una regione all’altra. Le cose però non sono così semplici. Il Governo dovrà mediare tra “aperturisti” e chi invece vuole quarantene e passaporti sanitari per i turisti del nord. Si deciderà durante il weekend