NOVITA' MOTOCICLISMO

Patente a punti per le moto: come funziona, quando si perdono e come recuperarli

Come funziona la patente a punti per le moto: quand’è che si perdono, come recuperarli e qual è il massimo di punti che si possono avere  

Patente a punti per le moto: come funziona, quando si perdono e come recuperarli

La patente a punti è un meccanismo introdotto nel 2003, studiato per punire chi commette violazioni del Codice della Strada. Il sistema della patente a punti è valido sia per le auto sia per le moto, e anche per le minicar e per i ciclomotori. Il funzionamento è praticamente lo stesso per qualsiasi tipo di veicolo, perché il minimo comune denominatore è rappresentato proprio dal Codice della Strada e dalle sue norme che, se violate a causa di uno scorrettocomportamento di guida, portano a una perdita dei punti della patente, con la possibilità di recuperarli gradualmente non commettendo più alcuna violazione.

Patente per moto: i tipi

Prima di vedere come funziona la patente a punti, iniziamo subito con l’elencare quali sono le patenti per chi vuole guidare le moto, che si differenziano per tipologia di motoveicolo che si può guidare e per età del conducente.

Andiamo a riassumerle nella tabella seguente:

Tipo di patente

Età minima

Tipo di motoveicolo

A1

16

Motocicli fino a 125 cm3 e fino a 11 KW, con rapporto potenza/peso non superiore a 0,1 KW/g;

Tricicli fino a 15 KW.

A2

18

Motocicli fino a 35 KW e con rapporto potenza/peso non superiore a 0,2 KW/g

A

24 anni (20 anni se conseguito A2 a 18 anni)

Motocicli senza limiti di cilindrata o potenza;

Tricicli sopra i 15 KW (età minima 21 anni).

Dal Foglio Rosa alla patente di guida

Per ottenere una di queste patenti è necessario sostenere l’esame, che si divide in teoria e pratica. Dopo l’esame teorico si ottiene il Foglio Rosa, ovvero quel documento valido 1 anno che permette di esercitarsi con la moto in preparazione dell’esame di pratica, con il Foglio Rosa si può circolare in tutta Italia senza alcun tipo di limitazione. Si può sostenere l’esame pratico fino a 3 volte in un anno, ovvero per tutta la validità del Foglio Rosa. Superato l’esame completo, si ottiene la patente di guida, sulla quale c’è già un saldo di 20 punti, il punteggio con il quale tutti partono.

Limiti per i neopatentati: le conseguenze sui punti patente

È ben noto che i neopatentati subiscono un trattamento più rigido rispetto ai guidatori più esperti quando si tratta di infrazioni del Codice della Strada. Questo si ripercuote sul saldo punti della patente: semplicemente, chi commette violazioni delle norme del CdS, subisce una decurtazione doppia dei punti dalla patente per i primi 3 anni dal conseguimento della stessa.

Questo meccanismo è valido per tutti i neopatentati, quindi anche per quelli che si mettono alla guida di una due ruote.

Inoltre, è bene sapere che vi sono regole diverse da rispettare, come quelle che riguardano i limiti di velocità o l’assunzione di bevande alcoliche.

Sulle autostrade, infatti, il limite di velocità da rispettare è di 100 km/h, mentre sulle strade extraurbane principali è di 90 km/h.

Inoltre, per il primo triennio, e comunque al di sotto dei 21 anni, è vietato consumare alcol prima di mettersi alla guida. Infatti, normalmente il tasso alcolemico tollerato è sotto i 0,5 g/l, mentre per i neopatentati questa soglia di tolleranza non esiste e il limite massimo equivale a 0 g/l: in pratica non si deve mai bere prima di mettersi alla guida.

Per tutte le violazioni del Codice della Strada che prevedono la decurtazione dei punti dalla patente, si prevede il doppio della sottrazione, fino a un massimo di 15 punti, a condizione che l’infrazione commessa non determini anche la sospensione o la revoca della patente.

 

Decurtazione punti patente moto: tabella infrazioni

Le infrazioni che comportano la perdita dei punti della patente e che riguardano nello specifico le moto sono sostanzialmente due.

INFRAZIONE

RIFERIMENTO NORMATIVO

PERDITA PUNTI PATENTE

Trasporto persone in sovrannumero sui veicoli a due ruote, ovvero violazione delle prescrizione relative al trasporto di oggetti o traino di/con veicoli a due ruote

Art. 170 comma 6

1

Guida motociclo o motocarrozzetta senza casco, con casco irregolare o non allacciato o trasporto di altro passeggero in queste condizioni

Art. 171 comma 2

5

Pertanto, oltre a quelle che riguardano tutte le persone che sono alla guida di un mezzo, di qualunque tipo esso sia, e che elencheremo in una tabella dedicata alla fine di questo articolo, le infrazioni che determinano la decurtazione di punti dalla patente dei motociclisti riguardano il trasporto in sovrannumero di più persone rispetto a quelle previste e la guida senza casco (o con un passeggero senza casco).

A queste violazioni va poi aggiunta quella relativa alla rilevazione del tasso alcolemico, che per i conducenti con meno di 21 anni deve essere pari a 0. Il riferimento normativo è l’articolo 186 comma 2 del Codice della Strada. Questa infrazione prevede la decurtazione di 5 punti dalla patente.

Perdita parziale o totale dei punti patente: che succede?

È possibile andare incontro alla decurtazione dei punti dalla patente nel corso del tempo, se si commette una violazione. Come abbiamo visto nelle tabelle sopra, la perdita può essere parziale, ovvero si possono perdere solo pochi punti, che possono essere facilmente recuperabili: nel paragrafo successivo vedremo come.

Le cose si complicano se avviene la perdita totale dei punti, perché se il saldo viene azzerato, saremo costretti a ripetere la procedura di ottenimento della patente di guida, quindi a partire dagli esami (teoria e pratica). In breve, ci si deve sottoporre all’iter che prevede la revisione della patente di guida: per farlo, si hanno 30 giorni di tempo. A questo punto, se si superano gli esami previsti, si riottiene la patente con un nuovo saldo di 20 punti, altrimenti la patente viene sospesa o revocata.

È possibile guidare per i 30 giorni successivi all’azzeramento dei punti sulla patente. Solo se non si supera l’esame entro questi 30 giorni, allora non si potrà più circolare, perché si sarà a tutti gli effetti sprovvisti di patente di guida.

Come recuperare i punti sulla patente

Abbiamo visto che al conseguimento della patente, il saldo punti iniziale ammonta a 20 punti. Il massimo di punti disponibile, però, è 30. Se non si commettono violazioni per almeno 2 anni, si ottengono 2 punti in più, fino a un massimo di 30. Per i neopatentati il guadagno è più piccolo, visto che l’accredito è di 1 solo punto ogni anno.

Un altro modo per recuperare punti, sempre che la quota non sia stata già azzerata, consiste nel frequentare specifici corsi presso autoscuole o altri centri autorizzati dal Ministero delle Infrastrutture: grazie a questi corsi, sarà possibile recuperare fino a un massimo di 6 punti. Generalmente, i corsi sono della durata di 12 ore.

Patente a punti: chi li perde in caso di violazione?

In caso di violazione, i punti vengono decurtati sempre al conducente del veicolo, anche se non è l’intestatario. Nel caso in cui non si riuscisse a risalire alle generalità e all’identità del conducente, il proprietario del veicolo riceverà il verbale della multa. Quest’ultimo avrà 60 giorni di tempo per comunicare all’organo di polizia che ha accertato la violazione i dati del conducente che era alla guida del motoveicolo quando è stata commessa la violazione. Se non lo fa, sarà chiamato a pagare la multa e una ulteriore sanzione amministrativa, ma in ogni caso non gli saranno tolti i punti sulla patente.

Verifica saldo punti patente moto: come fare

Per conoscere il saldo punti sulla patente attuale è possibile provare due strade:

  • Chiamare il numero verde 848 782 782: il servizio è attivo 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Una voce automatica richiederà l’inserimento della propria data di nascita e il numero della patente (lo trovate al punto 5), quindi il tasto cancelletto. Infine vi sarà data l’informazione richiesta.
  • Accedere al Portale dell’Automobilista.

Patente per moto: quando si perdono i punti e quanti, la tabella

Nelle seguenti tabelle, rese disponibili dalla Polizia di Stato, andremo a vedere quali sono in generale le violazioni delle norme del Codice della Strada che comportano la perdita di punti, quanti sono i punti che si perdono e qual è il riferimento normativo.

Decurtazione punti patente: da 1 a 4

 

DECURTAZIONE PUNTI

VIOLAZIONE

RIFERIMENTO NORMATIVO (CDS)

1

Non fare uso dei dispositivi di illuminazione o segnalazione visiva quando è prescritto

Art. 152, comma 3

Uso improprio dei fari

Art. 153, comma 11

Trasportare cose con eccedenza di carico non superiore a 1 t. o al 10% per veicoli fino a 10 t.

Art. 167, commi 2-3-5-6°

Non avere ampia libertà di movimento nelle manovre, trasportare persone in sovrannumero e trasporto irregolare di persone, animali e oggetti

Art. 169, comma 10

Trasportare persone in soprannumero sui veicoli a due ruote, ovvero violare le prescrizioni relative al trasporto di oggetti o trainare o farsi trainare con veicoli a due ruote

Art. 170, comma 6

Mancato rispetto di oltre il 20% del limite settimanale massimo dei periodi di guida per autisti camion e autobus con e senza di tachigrafo

Art. 174, comma 7

Art. 178, comma 7

2

Mancato rispetto segnaletica (fanno eccezione segnali di divieto di sosta/fermata)

Art. 146, comma 2

Sorpasso a sinistra di un tram in fermata in sede stradale non riservata

Art. 148, comma 15 (rif. comma 8)

Effettuare cambiamenti di direzione o di corsia per inversione di marcia o svolte senza osservare le prescrizioni imposte

Art. 154, comma 8

Sosta in corsie riservate al transito degli autobus o dei veicoli su rotaia, o negli spazi riservati a veicoli per persone invalide o in prossimità di rampe, scivoli o corridoi di transito, o ancora in spazi riservati a fermate di bus o taxi

Art. 158, comma 2d, 2g e 2h

Omettere di liberare la carreggiata o segnalare ingombri causati dal proprio veicolo

Art. 161, commi 1 e 3

Omettere di segnalare veicolo fermo sulla carreggiata, fuori dai centri abitati, con il segnale di triangolo e non utilizzare i dispositivi di protezione rifrangenti individuali

Art. 162, comma 5

Trainare veicoli in avaria senza adeguata segnalazione o violando altre prescrizioni

Art. 165, comma 3

Trasporto cose in eccedenza di peso non superiore a 2 t. o al 20% della massa per veicoli fino a 10 t.

Art. 167, commi 2-3-5-6b

Trasporto materie pericolose senza osservare prescrizioni ministeriali per tutela conducenti o equipaggio e adeguata compilazione documenti trasporto e istruzioni di sicurezza

Art. 168, comma 9bis

Trasporto persone in sovrannumero su autovetture

Art. 169, comma 9

Mancato rispetto di oltre il 10% del limite giornaliero massimo dei periodi di guida per autisti camion e bus con e senza tachigrafo

Art. 174, comma 5

Art, 178, comma 5

Mancato rispetto di oltre il 20% del limite settimanale massimo dei periodi di guida per autisti camion e bus con e senza tachigrafo

Art. 174, comma 7

Art. 178, comma 7

Mancato rispetto disposizioni riguardanti le interruzioni di guida per autisti di camion e bus con e senza tachigrafo

Art. 174, comma 8

Art. 178, comma 8

Trainare veicoli (non rimorchi) su carreggiate, rampe, svincoli, aree di parcheggio di servizio e ogni altra pertinenza delle autostrade

Art. 175, comma 14 (rif. comma 7a)

Violazione delle prescrizioni per la circolazione su autostrade e superstrade

Art. 175, comma 16

Violazione delle prescrizioni dei comportamenti durante la circolazione in autostrade e superstrade

Art. 176, comma 21

Ostacolo a circolazione o accodamento alla marcia dei mezzi adibiti a servizi di polizia, antincendio e autoambulanze

Art. 177, comma 5

Mancata osservazione degli obblighi previsti in caso di incidente

Art. 189, comma 9

3

Superamento limiti di velocità >10 km/h <40 km/h

Art. 142, comma 8

Mancato accertamento condizioni per effettuare sorpasso

Art. 148, comma 15 (rif. comma 2)

Mancata osservazione delle distanze di sicurezza nei confronti di determinate categorie di veicoli, con collisione e danni a sole cose

Art. 149, comma 4

Utilizzare fari abbaglianti in condizioni vietate

Art. 153, comma 10

Mancata osservanza delle prescrizioni di sistemazione e segnalamento carico sul veicolo e omissione cautele nel trasporto carichi sporgenti

Art. 164, comma 8

Trasporto cose con eccedenze di carico non superiori a 3 t. o al 30% della massa a pieno carico per veicoli fino a 10 t.

Art. 167, commi 2-3-5-6c

Circolazione con autocarri adibiti a trasporto di veicoli, animali, container, macchine agricole o operatrici e balle di paglia e fieno con eccedenze consentite in altezza su strade larghe meno di 6,50 mt (aventi opere di sottovia con franco libero superiore a 20 cm)

Art. 167, comma 7

Mancato rispetto di oltre il 10% del periodo minimo di riposo settimanale per autisti camion e bus con o senza tachigrafo

Art. 174, comma 7

Art. 178, comma 7

Mancato rispetto degli obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti

Art. 192, comma 6

4

Circolazione contromano (non in curva)

Art. 143, comma 11

Omettere di occupare la corsia più libera a destra sulle strade con carreggiata a due o più corsie

Art. 143, comma 13 (rif. comma 5)

Caduta o spargimento sulla carreggiata di materie viscide e infiammabili o che potrebbero causare pericolo

Art. 161, comma 2

Trasporto cose con eccedenza di carico superiore a 3 t. o superiore al 30% della massa complessiva per veicoli fino a 10 t

Art. 167, commi 2-3-5-6d

Trasporto merci pericolose con eccedenza di carico rispetto al limite consentito

Art. 168, comma 7

Trasporto persone in sovrannumero su veicoli adibiti esclusivamente a taxi o noleggio

Art. 169, comma 8

Circolazione in autostrada con veicolo avente carico disordinato, non saldamente assicurato, o con carico suscettibile di dispersione perché non coperto in maniera adeguata

Art. 175, comma 13

Non fermarsi in incidente con soli danni a cose causato dal proprio comportamento

Art. 189, comma 5

Violazione obbligo di consentire al pedone di attraversare sulle strisce perdonali

Art. 191, comma 2

 

Decurtazione punti patente: da 5 a 10

DECURTAZIONE PUNTI

VIOLAZIONE

RIFERIMENTO NORMATIVO (CDS)

5

Circolazione a velocità non commisurata alle particolari condizioni in cui si svolge la circolazione

Art. 141, comma 8

Violazione degli obblighi di precedenza

Art. 145, comma 10

Mancato rispetto delle regole di sorpasso

Art. 148, comma 15 (rif. comma 3)

Mancata osservanza delle distanze di sicurezza con conseguente collisione e gravi danni ai veicoli

Art. 149, comma 5

Comportamento irregolare o pericoloso nei passaggi ingombrati e nelle strade di montagna causando gravi danni ai veicoli

Art. 150, comma 5 (rif. art. 149, comma 5)

Guida di motociclo o motocarrozzetta senza casco, con casco irregolare o non allacciato, o trasporto di altro passeggero in queste condizioni

Art. 171, comma 2

Mancato allacciamento delle cinture del conducente e/o del trasportato minorenne o mancato utilizzo dei seggiolini per bambini

Art. 172, comma 8

Alterazione del corretto uso delle cinture

Art. 172, comma 9

Utilizzo delle cuffie o di apparecchi radiotelefonici durante la guida e mancato utilizzo lenti (se prescritte)

Art. 173, comma 3

Mancato rispetto di oltre il 10% del periodo minimo di riposo giornaliero per autisti di camion e bus con o senza tachigrafo

Art. 174, comma 5

Art. 178, comma 5

Mancato rispetto di oltre il 20% del periodo minimo di riposo giornaliero per autisti di camion bus con o senza tachigrafo

Art. 174, comma 7

Art. 178, comma 7

Circolazione con tasso alcolemico superiore a 0 e non superiore a 0,5 g/l per conducenti con età inferiore a 21 anni, neopatentati categoria B, trasporti professionali di persone, di cose, di veicoli > 3,5 t, di veicoli con rimorchio con MCPC > 3,5, di autobus, autoarticolati e autosnodati

Art. 186, comma 2

6

Mancata osservanza stop

Art. 145, comma 5

Passaggio con semaforo rosso o agente del traffico

Art. 146, comma 3

Violazione obblighi comportamento ai passaggi a livello

Art. 147, comma 5

Superamento limiti di velocità > 40 km/h < 60 km/h

Art. 142, comma 9

8

Mancato rispetto della distanza di sicurezza che abbia causato incidente con lesioni gravi

Art. 149, comma 6

Comportamento irregolare o pericoloso nei passaggi ingombrati e nelle strade di montagna che abbia causato gravi lesioni a persone

Art. 150 (rif. art. 149, comma 6)

Fare inversione di marcia in prossimità o in corrispondenza di incroci, curve o dossi

Art. 154, comma 7

Violazione dell’obbligo di precedenza ai pedoni

Art. 191, comma 1

Violazione obbligo di consentire al pedone invalido, bambino o anziano l’attraversamento di una strada

Art. 191, comma 3

10

Superamento limiti di velocità > 60 km/h

Art. 142, comma 9bis

 

Circolare contromano in curve, dossi o condizioni di limitata visibilità o su strada divisa in carreggiate separate

Art. 143, comma 12

 

Sorpasso effettuato in situazioni gravi e pericolose; sorpasso per veicoli pesanti; sorpasso di veicoli fermi ai semafori, passaggi a livello o incolonnati, tram o filobus fermi, sorpasso di veicoli già in corso di sorpasso

Art. 148, comma 16

 

Trasporto materie pericolose senza autorizzazione o in violazione delle prescrizioni

Art. 168, comma 8

 

Trasporto materie pericolose senza osservare le prescrizioni ministeriali relative a idoneità tecnica e dispositivi di equipaggiamento veicoli

Art. 168, comma 9

 

Mancato rispetto di oltre il 20% del periodo minimo di riposo giornaliero e del limite giornaliero dei tempi di guida per autisti di camion e bus con o senza tachigrafo

Art. 174, comma 6

Art. 178, comma 6

 

Fare inversione di marcia in autostrada o su strade extraurbane principali o procedervi contromano

Art. 176, comma 19

 

Effettuare retromarcia in autostrada

Art. 176, comma 20 (rif. comma 1b)

 

Circolare in autostrada o su strada extraurbana principale sulle corsie di emergenza e di immissione e uscita fuori dai casi previsti

Art. 176, comma 20 (rif. comma 1c-d)

 

Veicolo sprovvisto di cronotachigrafo o limitatore di velocità

Art. 179, commi 2-2bis

 

Guida in stato di ebbrezza

Art. 186, commi 2 e 7

 

Guida in condizioni di alterazione fisica e psichica correlata a sostanze stupefacenti

Art. 187, commi 7-8

 

Fuggire dopo incidente con gravi danni ai veicoli o lesioni a persone causati dal proprio comportamento

Art. 189, commi 5-6

 

Forzamento del posto di blocco dove il fatto non costituisca reato

Art. 192, comma 7

 



Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2022
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Spazio, stile e bella guida
Green Planet