NOVITA' MOTOCICLISMO

MXGP 2020, Arco: Gajser e Vialle campioni del mondo. Classifica e calendario

Mondiale motocross - Gajser e Vialle sono andati di pari passo, questa mattina avevano 73 punti di vantaggio sul secondo ed entrambi si sono laureati campioni del mondo, rispettivamente, in MXGP e MX2

MXGP 2020, Arco: Gajser e Vialle campioni del mondo. Classifica e calendario
Gajser e Vialle sul tetto del mondo
Cielo nuvoloso a Arco di Trento per il penultimo round del mondiale motocross, appena archiviato. Ma è una giornata indimenticabile per Tim Gajser e Tom Vialle, entrambi al termine di gara1 si sono laureati campioni del mondo. 
Venendo alle gare, in MXGP nella prima manche Jeremy Seewer segna l'holeshot e non commette alcun errore, non sente neppure la pressione dei suoi avversari e vince la corsa, alle sue spalle inizialmene c'era Tony Cairoli ma una caduta prima di un salto lo ha costretto a una rimonta che si è chiusa al sesto posto. Partito tredicesimo Tim Gajser stava vedendo la conferma del titolo più lontana, di qualche ora, invece ha recuperato fino al secondo posto, mentre una nota di merito è per Alessandro Lupino che terzo è partito e terzo è rimasto, nonostante le due Kawasaki di Desalle e Febvre gli abbiano messo pressione fino alla fine. 
Tagliato il traguardo Tim Gajser si è laureato campione del mondo MXGP, il suo quarto e tanto atteso titolo, subito i primi festeggiamenti da parte di HRC, dopodiché gara2.
Attimi di paura nella seconda manche, quando l'holeshot lo segna Walsh, seguito da Monticelli e Cairoli, ma più indietro un brutto incidente vede coinvolto Gajser, ma soprattutto Van Horebeek, che resta a terra facendo scattare la bandiera rossa.
Si riparte, Gajser seppur preoccupato per quanto accaduto prima, parte in holeshot e domina tutta la manche, nonostante Febvre ci abbia provato fino all'ultiimo metro chiudendo secondo, davanti a Seewer, Desalle e Cairoli. Lupino in gara2 è undicesimo. 
Gajser commenta:"Sono veramente dispiaciuto per quanto accaduto a Van Horebeek, prego per lui che non sia nulla di grave, forza Jeremy! Sono comunque contento ovviamente di aver vinto la manche , il gp e questo tanto desiderato titolo. GRAZIE A TUTTI!"
A podio quindi, per il penultimo round, Gajser, Seewer e Febvre, Cairoli è quinto di giornata.
In MX2 Tom Vialle vince gara2 e, dato che gli bastavano solo due punti su Geerts, si laurea campione del mondo MX2 con tre manches d'anticipo, nel frattempo Beaton e Renaux completano il 'podio' di gara1, la seconda manche da dimenticare per il neo campione del mondo 2020, che lascia spazio agli avversari, vince infatti Geerts, davanti a Watson e Benistant. A podio non sale Vialle, vince il Gp geerts con un quinto e un primo, secondo Watson e terzo Beaton.
Un round a calare il sipario su questo 2020, domenica 8 novembre sempre ad Arco di Trento il gran finale. 
Clicca qui sulla classifica aggiornata. 
Clicca qui sul calendario.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    17 Gennaio 2021
    Il 32enne argeentino corre nei rally solo dal 2015. Martino Bianchi lo portò nel team ufficiale Honda, dopo un ottimo debutto alla Dakar, concluso al quarto posto. L'anno scorso il pilota di Salta era stato messo fuori gioco dalla rottura del motore, quest'anno è stato molto costante e veloce quando serviva. Ha vinto il "derby" con il cileno Cornejo ed ha avuto fortuna a non farsi male con una caduta nella quinta tappa
  • News
    15 Gennaio 2021
    I giapponesi vincono per la seconda volta consecutiva il rally più importante al mondo nell'anno del disastro nella MotoGP, con Marquez fuori gioco e una CBR 1000 RR-R ancora lontana dal successo in SBK. KTM si impone per tre volte in MotoGP, ma alla Dakar viene ancora battuta dai rivali. La pista è una distrazione? Solo Yamaha è coerente, ma in negativo: i problemi di affidabilità hanno colpito tanto la M1 quanto la 450 da rally
  • News
    15 Gennaio 2021
    Dopo la vittoria dell’anno scorso ottenuta con Ricky Brabec, Honda conquista ancora la Dakar con Kevin Benavides e ottiene anche una doppietta con l'americano che si classifica secondo. Oggi però arriva anche la notizia della morte di Pierre Cherpin, il pilota francese caduto durante la 7ª tappa