NOVITA' MOTOCICLISMO

A Monza una mostra celebra il mito di Gilles Villeneuve

Sarà aperta dal 4 maggio al 22 luglio 2018, al Museo Autodromo di Monza, la rassegna intitolata “Gilles Villeneuve. Il Mito che non muore”. Saranno esposte oltre 170 fotografie di Ercole Colombo che ripercorrono la carriera del pilota. Fino al 3 giugno sarà esposta anche la Ferrari 312 T4, proveniente dalle Cantine Giacobazzi, guidata dal campione canadese nel 1979

A Monza una mostra celebra il mito di Gilles Villeneuve
Il mito rivive nelle foto
È allestita al Monza Eni Circuit, all’interno del Museo Autodromo, la mostra “Gilles Villeneuve. Il mito che non muore”: ripercorre la storia umana e sportiva del pilota scomparso nell’incidente sul circuito belga di Zolder nel 1982, al culmine di una carriera breve ma intensa, che ha lasciato a generazioni di appassionati il ricordo di un uomo che superava le difficoltà con il suo coraggio e che lo ha collocato nella leggenda della velocità. La rassegna, curata da Giorgio Terruzzi ed Ercole Colombo, presenta oltre 170 fotografie di Ercole Colombo, reporter di sport tra i più apprezzati. L’esposizione offre l’opportunità di ammirare, fino al 3 giugno, anche la Ferrari 312 T4, proveniente dalle Cantine Giacobazzi, storico sponsor personale di Gilles fin dai primi tempi in cui correva per la Scuderia. La monoposto guidata da Villeneuve è la stessa che ingaggiò la lotta fatta di sorpassi, toccate, ruotate con la Renault di René Arnoux sul circuito di Digione; un duello che entrò di diritto tra i più emozionanti della storia del motorismo. La Ferrari 312 T4 condusse la casa di Maranello a conquistare nel 1979 la coppa costruttori e il campionato del mondo piloti con il sudafricano Jody Scheckter, e permise a Gilles Villeneuve di vincere tre gran premi in quell’anno, sul circuito di Kyalami in Sudafrica e in quelli statunitensi di Long Beach e Watkins Glen. La rassegna è arricchita da alcune immagini provenienti dal Museo Villeneuve di Berthierville in Canada, da un video realizzato per l’occasione con una testimonianza di Mauro Forghieri, storico ingegnere motorista della Ferrari, oltre che da una sezione con altri oggetti e memorabilia legati al mito di Villeneuve. L’ingresso alla mostra segue questi orari: giovedì e venerdì, 10-13 e 14-18, sabato e domenica dalle 10 alle 19, lunedì, martedì e mercoledì chiuso; il biglietto d’ingresso costa 9 euro (ridotto 7 euro).
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    29 Novembre 2018
    Poche settimane prima del terribile incidente sulle nevi francesi, l’ex pilota della Formula 1 Michael Schumacher aveva rilasciato un’intervista che ora la famiglia ha deciso di mostrare, per festeggiare i prossimi 50 anni del campione. “Schumi” si racconta a cuore aperto, parlando delle sue più grandi emozioni in Formula1 e dei "segreti" per diventare campione
  • News
    10 Ottobre 2018
    A 60 anni dall'impresa, il Museo Ducati ha inaugurato la rassegna “Road Map - Il leggendario giro del mondo di Tartarini e Monetti”, che racconta l’avventuroso viaggio dei due amici in sella alle loro Ducati 175. In contemporanea arriva un inedito cofanetto con libro, dvd e cd
  • News
    06 Agosto 2018
    Gli eredi di Steve McQueen fanno causa a Ferrari per utilizzo improprio del nome: nel 2016 la Casa del cavallino rampante aveva presentato a Parigi una California con livrea marrone scuro titolata “The Steve McQueen” senza però aver pagato - come fa per esempio Ford - le dovute royalty. La richiesta di risarcimento è di circa 3 milioni