NOVITA' MOTOCICLISMO

Mercato due ruote mondiale: nel 2020 la perdita è dell'11%

A causa dell’emergenza sanitaria da Covid 19, il 2020 dovrebbe chiudersi con una flessione dell’11% ed una perdita complessiva di “soli” 9,6 milioni di nuove immatricolazioni. Dopo i mesi più difficili, il mercato delle due ruote è tornato a crescere in estate

Mercato due ruote mondiale: nel 2020 la perdita è dell'11%
Mercato globale due ruote
Pur con qualche differenza da paese a paese, l’emergenza sanitaria ha inevitabilmente portato ad una significativa contrazione nel mercato delle due ruote. Dopo il crollo registrato nei mesi di marzo, aprile e maggio, con l’arrivo dell’estate i numeri delle immatricolazioni sono tornati a crescere, senza tuttavia consentire una vera e propria ripresa del settore. Come testimoniato dalle statistiche raccolte da MotorCyclesData, il contraccolpo a livello globale non è stato infatti di poco conto. Entrando nel dettaglio, durante i primi sei mesi del 2020, tra moto, scooter e ciclomotori le vendite nel mondo si sono infatti fermate a soli 21,9 milioni, segnando così un calo del 29,7%, di cui -15,9% nel primo trimestre e -42,2% nel secondo. Come accennato, la situazione è leggermente migliorata con l’arrivo dell’estate: con un totale di 5,2 milioni, le vendite a luglio hanno registrato un calo più contenuto (-3,8%), segnando in agosto una ripresa pari al +9% con 5,7 milioni di nuove immatricolazioni. Tirando le somme, la situazione registrata nei primi due terzi del 2020, cioè da gennaio ad agosto, il totale delle vendite nel mondo si è pertanto fermato a 32,8 milioni di veicoli, corrispondenti ad un -21,5% rispetto ai numeri del 2019. A soffrire maggiormente sono stati in particolare la regione indiana con un pesante -37,4% e l’insieme dei mercati ASEAN (Indonesia, Filippine, Vietnam, Thailandia, Malesia, Cambogia e Singapore) con una perdita del 23,5%. Decisamente meglio invece Cina, Giappone, Corea e Taiwan, dove il calo è stato solo del 4,1%. Spostandosi in occidente, MotorCyclesData ha invece registrato un calo del 19,6% in America Latina, del 9,6% in Nord America e del 4,7% in Europa. In base alle previsioni, entro la fine dell’anno si dovrebbe comunque assistere ad una progressiva ripresa con un totale di circa 55,5 milioni di unità ed una flessione dell’11%, corrispondente cioè ad una perdita di 6,9 milioni nuove immatricolazioni a livello globale. 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    27 Ottobre 2020
    I risultati hanno confermato quello che era facile intuire: fra marzo e aprile, cioè nel pieno del Lockdown, c’è stato un tracollo sia delle immatricolazioni di moto nuove, sia dei passaggi di proprietà di moto usate, poi la spinta vigorosa portata dalla fine della quarantene
  • News
    24 Ottobre 2020
    Lockdown in Italia - L’aumento esponenziale dei contagi negli ultimi giorni porterà a ulteriori strette sulla circolazione e gli spostamenti, Circolano molte ipotesi, ma ancora no,n è stata emanata alcuna normativa Vediamo allora quali sono le norme e le limitazioni ora in vigore e quali invece quelli che potrebbero arrivare prossimamente
  • News
    21 Ottobre 2020
    Nel fine settimana potrebbe arrivare un nuovo Dpcm. Tutto dipende dall’andamento dei contagi: non si possono escludere ulteriori due limitazioni, quali l’estensione del coprifuoco a tutte le città italiane con divieto di spostamento da una regione all’altra