NOVITA' MOTOCICLISMO

Lavare la moto, 5 consigli per non sbagliare

Lasciate stare i lavaggi automatici e, armati di secchio, spugna, spazzole, spazzolini e detergenti, regalatevi un’oretta insieme alla vostra amata moto. Ecco qualche semplice consiglio per effettuare al meglio le necessarie operazioni di pulizia

Lavare la moto, 5 consigli per non sbagliare
Lavaggio moto
Che la si usi tutto l’anno o la si lasci riposare in garage durante l’inverno, la moto necessita di periodiche operazioni di lavaggio e pulizia. Non è solo una questione estetica: ne va anche del buono stato di tutte le sue parti e, quindi, della sicurezza di ognuno. Ecco qualche semplice consiglio su come effettuare l’operazione di lavaggio “in casa”, senza cioè affidarsi a lavaggi automatici, le cui lance idropulitrici potrebbero a volte rivelarsi troppo “aggressive” ed "indelicate".

Preparare l’acqua per il lavaggio e il risciacquo della moto. Basta un secchio di acqua tiepida con un apposito detergente e una spugna. Per il risciacquo si potranno usare un secchio di acqua pulita alla volta, oppure la canna.

Insetti morti e sporcizia sono il primo passo. Esistono prodotti studiati per rimuovere i detriti di catrame, spesso molto ostinati. Poichè appositamente realizzati per le carrozzerie e le parti “sensibili” vanno benissimo allo scopo. Bagnata la moto con l’acqua ed inzuppata la spugna col detergente (attenzione a verificare dosi e diluizioni), si strofinano le singole parti eliminando ogni detrito. L’importante, come sempre, è non esagerare: occhio a non strofinare troppo forte…

Angoli, fessure e piccole parti. Qui lo strumento migliore è certamente un vecchio spazzolino da denti. Detersivo sgrassatore, precisione ed olio di gomito: un po’ di pazienza e tutti quegli angolini difficili da raggiungere tornano a brillare.

Le ruote sono una bella gatta da pelare: la polvere dei freni è dura da togliere e da raggiungere ma, ancora, con i giusti strumenti - quindi prodotti appositi e spazzole di medie e piccole dimensioni - si ottiene un ottimo risultato.

È il momento del risciacquo. Con la canna dell’acqua o il secchio, assicuriamoci di eliminare bene ogni traccia di detersivo. 
Quasi fatto: con l’asciugatura arrivano anche le soddisfazioni. Meglio mettersi all’ombra (il calore del sole potrebbe lasciare aloni sulla carrozzeria) ed utilizzare un panno morbido. Il “classico” camoscio va benissimo. 

 



Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2021
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Berlina o crossover?
Green Planet