NOVITA' MOTOCICLISMO

Kumpan, niente plagio della Vespa. Piaggio fa ricorso

La Vespa, molto probabilmente, è lo scooter più famoso al mondo. E come tale spesso ha subito tentativi di plagio. L'ultimo in ordine di tempo è quello della tedesca Kumpan che a EICMA 2018 presentò uno scooter parecchio simile a quello di Pontedera. Piaggio all'epoca fece ricorso, ma l'ente dell'Unione Europea che si occupa di brevetti ha dato ragione alla società teutonica

Kumpan, niente plagio della Vespa. Piaggio fa ricorso
Ricorso in canna
Il fatto risale al 2018, quando Piaggio durante il salone di Milano denunciò come plagio della Vespa il modello 1954 Ri Sport della società tedesca Kumpan, decisamente molto simile allo scooter di Pontedera per quanto riguarda le linee. Lo scooter, un elettrico con motore da 4 kW capace di raggiungere i 45 km/h aveva un design che si avvicinava parecchio alla mitica Vespa, tanto che i vertici Piaggio riuscirono addirittura a far togliere dallo stand tedesco lo scooter. Ora però, l'EUIPO, ossia l'ente che si occupa delle Proprietà Intellettuali in Europa ha rigettato la richiesta di Piaggio dando ragione a Kumpan che potrà quindi mantenere il design del suo scooter e commercializzarlo col nuovo nome di Kumpan 54. In ogni caso sembra proprio che la faccenda non sia finita qui, dato che Piaggio ha già presentato ricorso, ed è intenzionata a bloccarne produzione e vendita. Per la casa di Pontedera il contenzioso con Kumpan è solo uno degli ultimi della lista dato che anche nel 2019 l'EUIPO aveva dichiarato nullo il design registrato da un costruttore cinese che aveva esposto a EICMA le sue "simil Vespa". Insomma, essere Vespa comporta tanti privilegi, come lo status di scooter più amato al mondo e simbolo indiscusso di italianità, ma a quanto pare anche parecchi grattacapi...

 



NOTIZIE CORRELATE