NOVITA' MOTOCICLISMO

Kawasaki ZRX 1200R Eddie Lawson tribute, la special di inSella per EICMA

Partendo da una classica Kawasaki ZRX 1200R, abbiamo deciso di reinterpretare lo stile delle SBK anni 80 che si sfidavano nel campionato USA. La "verdona", pilotata da un certo Eddie Lawson, si tolse parecchie soddisfazioni

Kawasaki ZRX 1200R Eddie Lawson tribute, la special di inSella per EICMA
Verde e cattiva
Per EICMA abbiamo voluto farvi riviere l’atmosfera delle prime SBK anni 80: nel nostro stand (padiglione 9, di fronte a quello di Piaggio) trovate una Kawasaki ZRX 1200R, “evoluzione” alla Z 1000 con cui Eddie Lawson conquistò le prime vittorie nella serie AMA, la Superbike americana.
La Kawa è comoda e versatile, un’ottima GT stradale, ma quel  “motorone” infinito mette voglia di darci gas di continuo, anche se meriterebbe una ciclistica più raffinata. Importata fino al 2007 in Italia, la ZRX ha estimatori in tante parti del globo, dall’Europa agli Stati Uniti ma soprattutto in Giappone dove è ancora in vendita con la versione DAEG alimentata ad iniezione elettronica.
Di recente abbiamo messo mano su un modello italiano e dato mandato alla “nostra” Tony’s Toy di migliorarlo per renderlo ancora più efficace su strada. Siamo quindi partiti dalla ciclistica dotandola di sospensioni griffate Öhlins, dalla resa ben diversa rispetto alle “modeste” Showa originali, poi è arrivata una piastra stabilizzatrice fatta ad hoc per la forcella che abbiamo “corredato” di parafango in carbonio della Over Racing, preparatore giapponese che ha fornito anche lo splendido forcellone in alluminio scatolato. Da Galespeed arrivano i cerchi in alluminio forgiato con rivestimento al quarzo (quello posteriore è da 6 pollici), mentre per la preparazione del motore siamo intervenuti sui carburatori scegliendo gli specialissimi Mikuni-Yoshimura TMR-MJN da 38 mm in magnesio e abbiamo tolto l'ingombrante scarico originale sostituendolo con un “classico” quattro in uno della statunitense Kerker, dotato di uno splendido supporto in alluminio. Grazie a questi interventi, la ZRX ha guadagnato 9 CV (118 CV alla ruota, 129 CV all’albero a 8.250 giri, rilevati sul nostro banco prova), ma soprattutto il valore di coppia è passato da 9,9 a 11,03 Kgm. Dal paese del Sol levante è arrivato anche il kit radiatore supplementare della Active per raffreddare l’olio, il cupolino stile “endurance”, la sella Daytona di Cozy Seat e le pedane regolabili di Sato Racing. Dall’Inghilterra arrivano invece il radiatore in alluminio e i dischi freno con profilo a margherita prodotti da Serkservice Motorsport. Pensiamo che il buon Eddie Lawson apprezzerebbe senza dubbio questa nostra evoluzione…
Cliccate qui per tutte le novità di EICMA 2018.

 



NOTIZIE CORRELATE
  • Spy
    11 Luglio 2020
    Kawasaki ha depositato un brevetto per un motore ibrido a due tempi, un ritorno al passato che potrebbe essere una valida alternativa eco-sostenibile ai classici motori a quattro tempi. Al momento si tratta solo di un progetto, ma i tempi potrebbero essere maturi per dargli una "forma"... concreta
  • Moto
    10 Luglio 2020
    La nuova Kawasaki Ninja ZX-25R sarà svelata oggi in streaming direttamente dall’Indonesia. Di lei sappiamo quasi tutto, ma la presentazione di oggi sarà occasione per conferme e smentite. Sarà disponibile sono sul mercato asiatico
  • News
    09 Luglio 2020
    Tra le varie modifiche, la KX250 guadagna anche l’avviamento elettronico ed un nuovo kit di calibrazione dell’iniezione, mentre la 450 una frizione tutta nuova con molle a disco conico anzichè elicoidali ed il manubrio in alluminio Renthal Fatbar