NOVITA' MOTOCICLISMO

Kawasaki Z 900, le SE per avere il massimo

La versione SE della Z 900 monta sospensioni Öhlins e nuovi freni griffati Brembo. Stessa dotazione per la vintage RS, che sfoggia anche la colorazione Yellow Ball ispirata all’originale ”Super Four” della gloriosa Z1 del 1972

Kawasaki Z 900, le SE per avere il massimo
È la sigla ”SE” a identificare la versione della Kawasaki Z 900 edizione 2022 che rappresenta il massimo livello della supernaked di Akashi.


La moto resta la stessa, ma viene arricchita da componentistica di livello elevatissimo che ne migliora le doti di guida e il feeling trasmesso al pilota. Su questa versione premium è montato un nuovo ammortizzatore Öhlins S46 che nel corpo interno racchiude un grande pistone di 46 mm e ha le camere interne dell’olio e del gas separate da un pistone flottante; è regolabile in tutte le funzioni e il precarico della molla è dotato di registro remoto. La forcella ha steli rovesciati di 41 mm, è regolabile in compressione, in estensione e nel precarico, e colpisce per la nuova colorazione dorata: in realtà non è cambiata, però la taratura di base è stata ricalibrata per accordarla alle nuove caratteristiche della sospensione posteriore e portare l’aderenza e la maneggevolezza a un livello superiore.

Nuovi freni
L’altra modifica importante è l’adozione di un nuovo pacchetto freni Brembo: si tratta di due dischi anteriori da 300 mm con pinze monoblocco ad attacco radiale M4.32; la pompa invece è Nissin radiale, ma a differenza di quella del modello standard, il pistoncino interno è di 17,5 mm di diametro invece che di 19,1 mm e il comando avviene attraverso tubi in treccia metallica. Il risultato è una maggiore potenza frenante, alla quale si associa una risposta più lineare alla forza applicata alla leva.
La Kawasaki Z900 SE è disponibile in un’unica colorazione: Metallic Spark Black/Candy Lime Green.

Anche RS
Per chi vuole esagerare, la casa giapponese propone una seconda versione ancora più speciale, la Z900RS SE “Yellow Ball”: le caratteristiche sono le medesime, ma la colorazione si richiama all’originale ”Super Four” della gloriosa Z1 del 1972. Le lettere ”RS” del logo sui fianchi sono rifinite in rosso, i coperchi laterali del radiatore sono in alluminio nero e le ruote hanno un numero di razze maggiore e sono color oro, per marcare ancora di più l’esclusività di questo modello dalla forte ispirazione rétro.
 

 



NOTIZIE CORRELATE
  • News
    25 Novembre 2021
    Una sventagliata di novità allo stand Kawasaki, che vanno dalla piccola crossover Versys 650 alla poderosa maxi Sport Tourer H2 SX passando per la naked Z 900 e la retrò Z 900 RS
  • Moto
    23 Novembre 2021
    La Versys 650 assomiglia ora alla “sorellona” 1000: nuovo il frontale con inediti fari a LED, nuovi gli indicatori di direzione anch’essi a LED sia davanti sia dietro, nuovo il parabrezza regolabile su quattro posizioni, nuovi i convogliatori del radiatore e il serbatoio
  • Moto
    23 Novembre 2021
    La sport touring sovralimentata di Kawasaki monta il sistema radar di Bosch che innalza il livello della sicurezza attiva. Cambiano anche cruscotto e la sella mentre a livello meccanico e ciclistico non ci sono novità particolari da segnalare