NOVITA' MOTOCICLISMO

Kawasaki: arriva la e-MTB in tiratura limitata

Il primo modello della gamma di bici elettriche di Kawasaki è la KSX 8.3 Ltd, una mountain bike a tiratura limitata con componenti raffinati e kit Shimano Steps. In arrivo pure un modello con telaio in carbonio e la bici da corsa Ninja Road Racing, dotata di sistema elettrico “invisibile” Fazua

Kawasaki: arriva la e-MTB in tiratura limitata
Prodotte in Italia
È una Limited Edition la prima bici a pedalata assistita della gamma Kawasaki ad approdare sul mercato. Dopo alterne vicende, i modelli “verdi” arrivano finalmente nei negozi debuttando con la KSX 8.3 Ltd, una full suspension con telaio in alluminio prodotto in Italia, cerchi da 27,5x2,8” e sospensioni RockShox, con forcella Lyric RL da 160 mm e ammortizzatore Deluxe R. Di alto di gamma sono pure le componenti delle ruote con cerchi Miche XMH 30, gomme Maxxis e freni Magura MT5, con dischi da 203 e 180 mm. Il cambio è lo Shimano XT con cassetta a 11 rapporti, mentre il reggisella è di tipo telescopico. Per il sistema elettrico Kawasaki ha optato per il kit Shimano E-8000 con motore nel movimento centrale e batterie semi integrate nel tubo obliquo con capacità da 500 Wh. La KSX 8.3 Ltd è proposta a 5.690 euro, 300 euro in meno della variante che porta lo stesso nome, ma con la sigla “Carbon” a indicare la presenza del telaio in carbonio. A cambiare sulla KSX 8.3 Carbon sono pure alcuni componenti, come i cerchi di identica misura, ma firmati Kawasaki, le gomme Schwalbe Nobby Nic, il cambio Sram GX a 11 velocità e sospensioni Rock Shox con forcella Yari RL da 160 mm e ammortizzatore Monarch RL,mentre il kit è sempre lo Steps E-8000. Stesso sistema utilizzato anche per altri due modelli della gamma, la KSX 8.4 e la KSX 8.4 Pro, in vendita rispettivamente a 4.990 e 5.490 euro. L’impostazione è la stessa delle 8.3, ma con con batterie Symplo da 500 Wh integrate nel telaio e sospensione posteriore differente, con l’ammortizzatore a incrociare il tubo verticale. Cambiano pure altri particolari, come la forcella da 140 mm sulla KSX 8.4 e i cerchi, Kawasaki per entrambe le varianti. A completare la gamma offroad dovrebbe arrivare la KSX 8.2 con allestimento simile alla 8.4, ma con il nuovo kit Shimano E-7000 che dovrebbe contribuire ad abbassare il prezzo listino (non ancora comunicato).
Costa invece 4.690 euro la bici da corsa Ninja Road Rancing al debutto nel 2019 con sistema Fazua Evation, motore e batterie (da 250 Wh) “nascosti” nel tubo obliquo, cerchi Kawasaki da 28”, copertoni Schwalbe, cambio Shimano 105 e sella San Marco. La capacità degli accumulatori consente un’autonomia di poco superiore ai 50 km, quindi insufficiente per un'assistenza durante le uscite più lunghe, ma quanto basta per dare un aiutino nelle situazioni più impegnative.
NOTIZIE CORRELATE
  • Moto
    25 Giugno 2019
    Kawasaki rinnova la sua duemmezzo con un motore più potente e sospensioni riviste. Sviluppata in collaborazione con i team impegnati nel mondiale, è destinata sia ai piloti dilettanti in cerca di un mezzo semplice e veloce, sia ai professionisti che necessitano di una moto pronto gara
  • Green Planet
    25 Giugno 2019
    Da sempre appassionato ciclista, il tre volte campione del mondo Superbike Troy Bayliss è montato in sella alla MIG-RR di Ducati per saggiarne le qualità. Il verdetto è eloquente: “una bici veramente divertente con componenti di alto livello e un bellissimo design; una vera Ducati!”
  • Green Planet
    24 Giugno 2019
    L’elettronica è sempre più presente anche sulle bici elettriche, lo confermano le novità svelate da Bosch che saranno introdotte sui modelli 2020. Ci sono sistemi per connettere ancora di più smartphone e app, sospensioni elettroniche, antifurto digitale e software antituning